buzzoole code

Fiat respinge le accuse di vendite false negli USA Presentato un documento da parte di Fiat che chiarisce la situazione vendite

Fallo sapere ai tuoi amici

FCA Usa era stata denunciata da alcuni suoi concessionari dell’Illinois con l’accusa di aver compiuto manovre irregolari per far risultare le proprie vendite maggiori di quelle reali. Presso lo stesso magistrato che aveva ricevuto la denuncia (la corte distrettuale di Chicago) giovedì 25 Marzo la FCA Usa ha fatto istanza di archiviazione della pratica presentando un documento che dimostra l’assurdità dell’affermazione.
Nel documento la FCA afferma che quanto contenuto nella denuncia è totalmente “senza fondamento” e rappresenta una “pubblica diffamazione” per il gruppo. Si sostiene inoltre che l’iniziativa dei concessionari denuncianti (del gruppo Napleton) è stata in realtà una ritorsione contro il gruppo automobilistico dopo che quest’ultimo aveva contestato ai dealers in questione il non raggiungimento degli obiettivi di vendita indicati nel contratto di concessione.

Prima di presentare la denuncia i dealer avevano chiesto di essere esentati dal rispetto dei target contrattuali. Non solo, essi avrebbero anche tentato di ottenere altre concessioni per aree scoperte, lasciando così intendere che la manovra avrebbe avuto un che di ricattatorio. Dopo il rifiuto opposto dalla FCA alle richieste i concessionari hanno presentato la denuncia. La FCA ha anche fatto presente che solo nel mese di Marzo ha potuto avere copia della denuncia.
Il gruppo Ed Napleton a cui appartengono le concessionarie che hanno presentato la denuncia, nel 2015 ha venduto 22.670 veicoli, con un fatturato di 1,49 miliardi di dollari. Nell’elenco dei principali operatori statunitensi nel settore delle concessionarie, il gruppo Napleton è al 36° posto.

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento