buzzoole code

Alfa Romeo, Giulia Coupè si fa, ancora lontana la Station Wagon (FOTO) Giulia Coupè prende forma mentre sono lontani il nuovo Suv e la versione Station Wagon, qui i dettagli

Fallo sapere ai tuoi amici

Alfa Romeo aspetterà almeno fino al 2018 prima di pensare alla produzione di Giulia Coupè. Sarebbe proprio la tre porte, infatti, la vettura scelta per procedere nel cammino che ha come obiettivo il rilancio del Biscione e la produzione di un’intera gamma di autombili associate al marchio italiano.
La decisione è stata, secondo quanto riportato da fonti online, confermata nel corso della scorsa settimana quando i vertici di Alfa si sono incontrati per confermare operazioni strategiche ed operative destinate al futuro e che parlano di un Suv di segmento superiore rispetto allo Stelvio e appunto della Coupè, progetti che vedono l’unico ostacolo nei conti del marchio.
Alfa Romeo parla Wester: niente Giulia Sw, arrivano Suv ed elettrico
La scelta avrebbe quindi dato priorità a Giulia Coupè soprattutto per i minori costi di sviluppo dovuti all’utilizzo di una piattaforma già rodata e da equipaggiamenti, motori e meccanica adoperati da tempo su Giulia. La forma sarà probabilmente simile a quelle che troviamo oggi sul mercato espressa dai marchi tedeschi come BMW Serie 4 e Mercedes Classe S, con una tendenza ascendente, con le portiere anteriori allungate e con la sagoma dei finestrini ritagliata in modo filante ma senza cornice. Il tutto con l’obiettivo di coniugare eleganza, fascino e sportività.
Avremo maggiori notizie al riguardo quando sarà presentato il piano industriale del 2018.
La Station Wagon dovrebbe essere di nuovo lontana perchè garantirebbe una copertura solo in territorio Europeo mentre la 3 porte ha un profilo mondiale in prospettive di vendita.
La produzione sarà senza dubbio “made in Italy” e avverrà a Cassino, dove nascono Giulia e Stelvio.

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 votes, average: 4,00 out of 5)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento