buzzoole code

Audi e BMW battono Giulia, ecco perchè le vendite Alfa sono inferiori (FOTO) I dati raccolti da UNRAE parlano chiaro, Audi e Bmw vendono più di Giulia, qui proviamo ad analizzare la situazione

Fallo sapere ai tuoi amici

I dati raccolti da UNRAE (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri) riguardo le vendite nel mese di Settembre per il mercato italiano parlano chiaro: Audi A4 resta salda in testa alla classifica delle berline Premium con ben 1’408 esemplari venduti, seguita da BMW Serie 3 (816 vetture) ed Alfa Romeo Giulia che, nonostante il successo avuto e l’apprezzamento del pubblico, sembra fermarsi a “sole” 762 vendite. Inutile dire che il dibattito online non ha aspettato ad esplodere, ne abbiamo lette di tutti i colori! E’ giusto quindi fare chiarezza ed analizzare i numeri, azzerando le voci faziose.

Fonte: UNRAE
Fonte: UNRAE

Audi A4 è da molto tempo leader del segmento D e ha praticamente raddoppiato le vendite rispetto al 2015, incremento favorito dall’arrivo della nuova generazione e dall’immagine che il marchio tedesco è riuscito a crearsi negli anni.
La Serie 3 è li da una vita, ed è l’auto più simile a Giulia. Grazie all’impronta sportiva è ormai uno status symbol affermato e vede comunque perdere qualcosa rispetto all’anno prima, forse perchè il modello inizia ad aver bisogno di una rinfrescata.
Per quanto riguarda Alfa Romeo Giulia non è possibile fare un confronto con gli anni precedenti visto che non c’era e trovarsi nella top10 a pochi mesi dal lancio può essere già letto come un grande successo!
Audi presenta in Cina la nuova A4 L (FOTO)
Questo però non basta, per leggere bene la tabella bisogna chiarire altri aspetti. Innanzitutto il mercato italiano (così come quello europeo) sta vivendo un periodo in cui le berline hanno perso fascino a scapito dei Suv, in più è si vero che nelle cifre ci sono le vetture km 0 che le Case utilizzano per aumentare i numeri ma lo è anche che si tratta di una pratica diffusa e che quindi altera relativamente le posizioni in classifica. Ultima cosa, per noi la più importante, è il problema dell’unire nello stesso segmento sia le berline che le station wagon e così un’ auto come la Giulia perde molto rispetto alle concorrenti perchè non ha una propria versione SW, mentre sui listini BMW ed Audi queste fanno da padrone. Ponendo quindi queste condizioni e considerando poi la “ridotta” rosa motori che solo alla fine del mese ha visto l’arrivo dei benzina per Giulia, dire che l’italiana si sta facendo strada con successo, almeno nel nostro Paese, non è scontato e fare i complimenti al team Alfa sembra a questo punto dovuto.

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento