buzzoole code

Alfa Romeo Giulia SW: la foto che sta scuotendo il web (FOTO) Facciamo chiarezza sul caso Alfa Romeo Giulia SW scoppiato nelle ultime ore

Fallo sapere ai tuoi amici

Abbiamo già trattato nei mesi scorsi l’argomento Giulia Sportwagon, concludendo che momentaneamente nei progetti Alfa Romeo non c’era spazio per la versione in questione. Ovviamente, molti vedrebbero bene la Giulia SW su strada e quindi è intervenuto lo stesso Marchionne a chiudere la porta all’opzione. Il motivo sta nel mercato che si muove in direzione completamente opposta, puntando sui Suv e sui Crossover sulle maggiori piazze internazionali. Adesso però la speranza sembra essersi riaccesa grazie alla foto che trovi qui sotto:

Fonte: blastingnews.it
Fonte: blastingnews.it

Pubblicata da Clubalfa.it e riportata anche da Blastingnews.it, l’immagine mostra chiaramente una Alfa Romeo Giulia Sportwagon, o almeno sembra. Subito sono partite le speculazioni online e tanti siti ne hanno approfittato per accumulare facili views, per questo abbiamo deciso (ancora una volta) di fare chiarezza. La vettura non è altro che un fotomontaggio ben ideato e realizzato partendo da una Giulia Quadrifoglio Verde.

#Repost @passione_auto_italiane with @repostapp ・・・ #alfaromeo #alfaromeoalfetta #auto #Italia

Una foto pubblicata da carblogitalia (@carblogitalia) in data:


Per quanto riguarda la possibilità di rivedere i piani e quindi accontentare la voce del popolo c’è da precisare che almeno fino al 2020 il progetto industriale del Biscione è segnato e non prevede l’arrivo di un modello appartenente al segmento familiare. Per chi ci crede, quindi le speranza si spostano dopo quella data. Ancora una volta ti invitiamo a verificare le fonti e dare poca importanza a chi riporta notizie distorte sistematicamente. Noi non lo abbiamo mai fatto e la differenza si legge!

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento