buzzoole code

Apple adesso fa paura e le Case costruttrici si alleano E' nata l'alleanza delle Case Automobilistiche per fronteggiare Apple

Fallo sapere ai tuoi amici

Allarmati dalla minaccia Apple con la sua guida autonoma i costruttori di auto stanno mostrando segni di reazione, pronti a ‘colpire’ collaborando tra loro e con partner specializzati non solo nella guida autonoma ma anche in aree di futura competizione. L’analisi arriva dal report di Reuters dal Mondial de l’Automobile che che ha visto una sorta di ‘alleanza’ tra le grandi Case per far fronte comune contro chi arriva invece nell’automotive da altri settori.

Fonte: Volkswagen
Fonte: Volkswagen

”L’industria automobilistica è in grado di combattere la minaccia che Apple e in particolare Google rappresentano per i loro marchi” ha detto l’analista in investimenti tecnologici Richard Windsor “ad esempio sul fronte dei servizi digitali che stanno diventando sempre più importanti”. Bmw, Daimler e Audi hanno annunciato di essere pronti a lanciare nel 2017 nuovi servizi di monitoraggio del traffico per dare ai conducenti una visione realistica delle strada chilometri più avanti.
fonte: BMW
fonte: BMW

Anche General Motors, Nissan e Volkswagen si rimboccano le maniche con un progetto che prevede di acquisire i dati video registrati dai veicoli dei propri clienti utilizzando le telecamere della ditta israeliana Mobileye. Questo sistema non fornisce solo indicazioni sulle condizioni del traffico sull’itinerario che l’auto sta per percorrere ma potrebbe presto dare una marcia in più anche nella precisione delle mappature che sono necessarie per le auto senza conducente. La questione è però aperta per quanto riguarda i prezzi: Google potrebbe scegliere di offrire gratis i servizi posizionando pubblicità, i marchi invece di venderli a caro costo.

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento