buzzoole code

CItroen ridisegna la C4 Picasso tra comodità ed eleganza (FOTO) Con oltre 300mila clienti soddisfatti arriva la nuova generazione di C4 Picasso, scoprila qui

Fallo sapere ai tuoi amici

Tre anni dopo il lancio della seconda generazione, con oltre 300mila clienti, Citroen C4 Picasso si rifà il look e per l’estate arriva in una nuova versione con un frontale completamente rinnovato e la possibilità di configurazioni esclusive e quattro tipologie di allestimenti per l’abitacolo. Con il restyling arrivano numerose novità tecnologiche, intuitive ed utili, tra cui il portellone che si apre senza chiave, una nuova offerta di connettività Citroen Connect Nav e una motorizzazione PureTech 130 S&S EAT6. Lo stile si fonda su proporzioni inedite, che coniugano compattezza e abitabilità, abbinate all’ampio bagagliaio. Dentro lo ‘spirito loft‘di un ambiente luminoso che adotta materiali capaci di contribuire alla percezione della qualità e del benessere. Su strada poi la tenuta migliora così come il confort per tutti gli occupanti. Sulla nuova C4 Picasso l’interfaccia di guida 100% touch, abbinata allo schermo panoramico 12” HD. Altre innovazioni favoriscono il relax e facilitano la guida, come la Vision 360, la funzione Park Assist, il regolatore di velocità.

A tutto questo si abbina una nuova motorizzazione PureTech 130 S&S EAT6, che completa la gamma di motorizzazioni Euro6 PureTech e BlueHDi, che coniugano prestazioni e consumi ridotti. Con i suoi consumi di carburante limitati a 5,1 l/100 km in consumo misto, e le emissioni di CO2 ridotte a 115 g/km, il nuovo motore 3 cilindri turbocompresso PureTech 130 S&S è pensato nell’ambito di una politica del downsizing che non rinuncia alle performance di guida. Le due silhouette Citroen C4 Picasso e Grand C4 Picasso 2016, progettate in Francia e prodotte in Spagna, nella fabbrica PSA di Vigo, saranno commercializzate a partire dal prossimo mese.

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento