buzzoole code

F1, Hamilton re di Silverstone Il pilota Inglese vince per la 4° volta consecutiva il Gp. Di Inghilterra. Rosberg 2°, Verstappen 3° e Raikkonen 5°. Delude ancora il pilota Tedesco della Ferrari

Fallo sapere ai tuoi amici

Nel gran premio di casa Hamilton parte davanti a tutti, seguito dal tedesco Rosberg. Dietro ci sono le due Red Bull di Ricciardo e Verstappen. Fresco di rinnovo, Räikkönen parte dalla 5° posizione. A sorpresa Alonso parte dalla 9° posizione, dietro a Bottas, Sainz è Hulkernberg. Vettel parte addirittura dal 11° posizione, per una penalità presa dopo che la scuderia ha dovuta utilizzare un’altra sostituzione al cambio dopo la rottura dello stesso nel gran premio di Austria. La gara inizia con le 22 monoposto che devono tenere il passo della Safety car, soluzione decisa dalla Federazione perché le condizioni della pista non erano sicure. Dopo 6 giri, finalmente la gara entra nel vivo con Hamilton che prova da subito a tenere le distanze dal rivale. Il primo ad abbandonare la pista è il tedesco Wehrlein. Vettel prova subito a rimontare il suo svantaggio: prova a duellare con lo Spagnolo della Mclaren Fernando Alonso che è davanti a lui. Al 10° giro si ritira pure Ericcson che aveva già avuto un incidente durante le prove. Il Finlandese prova subito un attacco nei confronti di Ricciardo, ma andando largo in curva perde qualche secondo,  riuscendo comunque a ritrovare la scia dall’Australiano della Red Bull. Al 16° giro Vettel viene richiamato ai box per montare le gomme asciutte. Grande duello tra Verstappen e Rosberg, con il primo che riesce a superare il tedesco all’esterno. Vettel si ruota su sé stesso dopo aver fatto il giro veloce. Al 19° giro Grosjean è costretto al ritiro. Al 24°giro Alonso va a sbattere contro il muretto di protezione ma poi lentamente riesce a rientrare in pista.  Al 32° giro ancora scintille tra Versttapen e Rosberg che prova ma gli viene ancora negato il sorpasso: I due piloti, uno davanti l’altro indietro stanno dando spettacolo sulla pista di Silverstone. In tanto dietro Vettel sorpassa Massa, anche se sbandando mantiene la posizione e manda fuori pista il brasiliano. Rosberg con aggressività si riprende la posizione ai danni dell’Olandese della Red Bull. Al 41° giro Fernando Alonso torna ai box per mettere le gomme bianche. Räikkönen prova a sorpassare Sergio Perez per cercare di terminare la corsa in 5° posizione, salvando qualcosa in questo week end molto sfortunato per la Ferrari. Nei giri finali problemi alla monoposto di Rosberg: il team radio, a differenza di quando successo con Hamilton, comunica il problema al tedesco. Ora la scuderia Tedesca attenderà una penalità da parte della FIA.

Hamilton vince il gran premio di casa facendo una gara in solitaria è stupenda, spinto dal pubblico mentre passava nelle curve dove c’erano i propri tifosi. Rosberg, mentre aspetta la decisione della Federazione, chiude in 2° posizione. Ancora una gara stupenda del ragazzino della Red Bull che si prende per la seconda volta consecutiva il podio. Dietro ci sono Ricciardo, Räikkönen, Perez, Hulkenberg, Sainz, Vettel e Kvyat in 10° posizione.

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento