buzzoole code

Ferrari consacra Portofino, che sorpresa la nuova Gran Turismo (FOTO) Ferrari presenta la nuova Portofino, la piccola che piccola non è con un allevamento di cavalli sotto il cofano

Fallo sapere ai tuoi amici

California va in pensione e lascia spazio alla Portofino! Letta così sembra quasi un messaggio pubblicitario rivolto ai turisti e invece si tratta del lancio da parte di Ferrari a sorpresa della nuova Gran Turismo, nonchè la più “piccola” del listino del Cavallino Rampante.
Per una entry level certo che la cavalleria non è niente male. Il V8 Ferrari cresce ancora e raggiunge i 600cv (la CaliforniaT ne aveva 560cv) ed è pronta a partire da un prezzo che dovrebbe attestarsi intorno ai 200 mila euro.

A Maranello non servono tante parole, bastano i fatti, anche se hanno tenuto a precisare che la Portofino è tutta nuova poichè equipaggiata con una scocca inedita molto più leggera che fa largo uso di moderne tecnologie di produzione, diminuendo il peso ed aumentando la rigidezza torsionale fondamentale per ottenere il massimo delle prestazioni.
La Portofino riporta in Italia la Cabrio per eccellenza e fa un omaggio a “uno dei borghi più belli d’Italia, noto per il suo porto turistico e diventato negli anni in tutto il mondo sinonimo di eleganza, sportività, lusso discreto. A questa meravigliosa località è stato dedicato anche il colore con cui viene lanciata la nuova Ferrari: il rosso Portofino”.

#Ferrari lancia a sorpresa la nuova #Portofino erede della #CaliforniaT #carblogitalia

A post shared by carblogitalia 🚗🇮🇹 (@carblogitalia) on

La macchina conserva ovviamente la stessa impostazione di base della California: motore V8 anteriore, carrozzeria coupé spider e un abitacolo 2+2 comodo anche per i lunghi viaggi (per due persone) come si addice ad una vera gran turismo. I 600 cv le permettono accelerazioni da 0 a 100 km/h in soli 3,5 secondi rendendo dunque la Portofino la più potente convertibile a offrire contemporaneamente il tetto rigido retrattile, un baule capiente e una grande abitabilità, arricchita da due posti posteriori utilizzabili per brevi percorrenze.
Il cuore è il V8 biturbo appartenente alla famiglia di motori vincitrice dell’International Engine of the Year per due anni consecutivi nel 2016 e 2017 riveduto e corretto per avere più cavalli (40) e soprattutto un “sound” molto più coinvolgente.

Fonte: Ferrari
Fonte: Ferrari

Dicono in Ferrari: “Abbiamo lavorato su vari aspetti dell’efficienza dell’8 cilindri, adottando nuovi pistoni e bielle, rinnovando il disegno dell’impianto di aspirazione e rivoluzionando la geometria di tutta la linea di scarico. Il nuovo collettore di scarico monofuso riduce le perdite di carico, elemento fondamentale nel dare al motore Ferrari la caratteristica prontezza di risposta con zero turbo lag. Tutto questo, abbinato al Variable Boost Management, che eroga la coppia in funzione del rapporto della marcia innestata, permette alla Ferrari Portofino di aumentare le accelerazioni in tutte le marce ottimizzando allo stesso tempo i consumi”.

L’auto sarà equipaggiata con il differenziale posteriore elettronico di terza generazione (E-Diff3) integrato con il F1-Trac, che migliora sia il grip meccanico che il controllo della vettura al limite. “Grazie all’introduzione dell’EPS (Electric Power Steering) per la prima volta su una Ferrari GT, è stato possibile ridurre il rapporto dello sterzo del 7% per una risposta più diretta senza perdere in stabilità grazie all’integrazione con l’E-Diff3. Le sospensioni magnetoreologiche (SCM-E) dotate della tecnologia “dual-coil” riducono il rollio e, al contempo, migliorano l’assorbimento delle asperità stradali. Tutti questi contenuti contribuiscono a rendere la vettura ancora più dinamica e reattiva, garantendo contemporaneamente un elevato comfort di guida”.

Fonte: Ferrari
Fonte: Ferrari

La capote si apre anche in movimento, c’è uno schermo touch screen da 10,2”, un nuovo climatizzatore studiato anche per funzionare meglio con capote aperta, sedili a regolazione elettrica fino a 18 vie e un “wind deflector” che riduce del 30% il flusso d’aria all’interno dell’abitacolo e previene la rumorosità aerodinamica interna. Sempre che si esageri con l’acceleratore ovviamente: la Portofino, in pista, è in grado di superare i 320 orari.

LA SCHEDA
Motore V8 – 90°
Cilindrata totale 3855 cm3
Potenza massima * 441 kW (600 cv) a 7500 giri/min
Coppia massima * 760 Nm da 3000 a 5250 giri/min
Lunghezza 4586 mm
Larghezza 1938 mm
Altezza 1318 mm
Distribuzione dei pesi 46-54% ant./post.
Velocità massima >320 km/h
0-100 Km/h 3,5 sec

Consumo ed emissioni CO2 **
Consumo 10,5 l/100 km
Emissioni 245g CO2/km

* In VII marcia.
** Ciclo combinato. In fase di omologazione. ECE+EUDC con allestimento standard HELE.

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento