buzzoole code

Formula 1, a Silverstone Hamilton cala il poker! Le Mercedes conquistano la seconda doppietta in stagione dopo il Gran Premio del Montreal. Raikkonen conquista la 3° posizione. Sebastian fora a due giri dal termine è scala di 4 posizioni arrivando 7°

Fallo sapere ai tuoi amici

Dopo aver conquistato la pole position di ieri il quale lo porta sempre di più a raggiungere l’obiettivo che lo stesso si era prefissato ad inizio stagione ovvero di diventare il pilota con il più numero di qualifiche conquistate, lasciandosi alle spalle “mostri sacri” come Schumacher e Ayrton Senna (in realtà  il brasiliano è già stato superato da Lewis Hamilton nello scorso Gran Premio del Canada) con la vittoria di oggi lo stesso pilota della scuderia tedesca si è porta a quattro vittorie conquistate consecutivamente sul tracciato londinese (la prima vittoria la conquistò nel 2014) posizionandosi sull’ultimo gradino del podio a -1 da Jim Clark e Alain Prost fermi invece a 5 vittorie. Vincendo oggi l’inglese si trova ora soltanto ad una lunghezza dal Vettel. Quindi tra due settimane in Ungheria i due sfidanti che si contendono la conquista del trono di nuovo campione Mondiale si daranno battaglia per la conquista del tracciato di Budapest il quale varrà come soprasso per il pilota delle “frecce d’argento” mentre varrà come permanenza in vetta per il tedesco del pilota della “rossa”.

La gara comincia subito con diversi colpi di scena come il ritiro del pilota della Renault Palmer prima della partenza del Gran Premio della Gran Bretagna, l’eliminazione del pilota spagnolo della Toro Rosso Carlos Sainz ancora una volta per colpa del compagno di scuderia Daniel Kvyat ma soprattutto la brutta partenza di Sebastian Vettel, il quale è costretto a piazzarsi dietro all’olandese della Red Bull Max Verstappen; ma va anche sottolineato l’ottima partenza invece del Finlandese Kimi Raikkonen che invece si mette in scia di Lewis Hamilton. Nei giri successivi il tedesco del “cavallino” e l’olandese della scuderia austriaca si rendono protagonisti di un bel duello vinto dal ragazzino arrivato dal nord Europa che dopo essere stato superato dal tedesco si riprende la posizione con aggressività  e ripagando l’avversario con la stessa moneta. Mentre assistiamo al duello Verstappen-Vettel e quello tra Ricciardo-Massa, il leader della gara intanto fa il giro veloce guidando al comando indisturbato la gara di Silverstone tenendo le distanze da “icerman”. Successivamente i vari Raikkonen, Vettel, Verstappen, Hamilton, Bottas e Perez rientrano ai box per il cambio gomme. Grande gara in rimonta da parte dell’australiano della Red Bull Daniel Ricciardo il quale conquista una 5° posizione dopo essere partito molto dietro (in 19° posizione) a causa di una penalità  di 5 posizione  perché aveva apportato un cambio al cambio. Quando ci stiamo avvicinando verso la fine della gara ecco che arriva un altro colpo di scena, ma questa volta la sfortuna colpisce le due monoposto della Ferrari: entrambe le auto terminano il Gp con le gomme perforate il quale costringe Sebastian Vettel a terminare la gara in 7° posizione. Quindi a vincere, per la 4° volta consecutiva, il Gran Premio di Silverstone è Lewis Hamilton. In seconda posizione si piazza il compagno di squadra Valtteri Bottas. All’ultimo gradino del podio sale il secondo pilota della Ferrari Kimi Raikkonen. Con questa vittoria l’inglese ora riaggancia il suo avversario in classifica mentre lo supera per numero di vittorie stagionali visto che ora si è portato a 4 vittorie totali (Cina, Spagna, Canada, Gran Bretagna).

Tralasciando il Gran Premio inglese che sicuramente non è stato per niente fortunato per la Ferrari, diamo uno sguardo alla classifica generale: la classifica Mondiale ci dice che in testa c’è ancora Sebastian Vettel ma soltanto a +1 da Lewis (177 a 176); un po’ distante ci sono i vari Bottas (154), Ricciardo (117) e Raikkonen (98); Mentre bisogna fare un discorso a parte per quanto riguarda la classifica costruttori: in vetta ci sono le Mercedes a 330 punti, poi dopo ci sono le Ferrari a -55 (275), in terza posizione c’è la Red Bull ferma a 174, chiudono le prime quattro posizione la Force India a 95.

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento