buzzoole code

Formula 1, J. Todt: “Siamo contenti che molte Case siano d’accordo con la direzione che ha preso la Fia” Il Presidente della FIA ha rivelato ai Media la volontà di alcuni esponenti sul tornare a un sound più coinvolgente

Fallo sapere ai tuoi amici

Nei giorni scorsi gli esponenti della FIA (Jean Todt), diversi rappresentanti del nuovo proprietario del Circus di Formula 1 e diversi tra i motoristi che già fanno parte della F.1 si sono incontrati a Parigi per discutere sulle nuove Power Unit che dovranno essere pronti entro il prossimo 2021. L’intento di tutti e quello di far riavvicinare i vecchi e nuovi “spettatori” di questo sport, che negli anni si sono sentiti un po’ delusi dallo spettacolo che offrono le monoposto in gara, in primis perché il rombo dei motori non è più come quello degli anni passati (almeno da quando è stato introdotto il motore ibrido). La cosa positiva, sottolineato anche dall’ex amministratore delegato della Ferrari, è la volontà di tutti è “Il desiderio di mantenere la F.1 al vertice della tecnologia ovvero come laboratorio dello sviluppo tecnologico rivelante pure per le auto di serie; sforzarsi a rendere le power unit del futuro più semplici, meno costose nello sviluppo e nella loro realizzazione; il miglioramento del suono dei motori; il desiderio di consentire ai piloti di spingere al massimo per tutto il tempo”.

Anche i piloti sono d’accordo a portare delle modifiche sulle proprie monoposto, uno su tutti il pilota olandese della Red Bull Max Verstappen, come afferma durante un’intervista rilasciata al quotidiano automobilistico “Autosprint”: “Sarebbe molto bello avere di nuovo un motore V10 o qualcosa simile, con un suono da far innamorare. Le power unit ibride vanno bene per me in macchina, ma credo non siano realmente esaltanti per i tifosi, se le confrontiamo con un V10 o V12. Manteniamo le cose come stanno per i prossimi 15 anni, mi andrebbe bene. Dopo possono trasformare tutto in elettrico. Fino ad allora spero che lo sport impieghi ancora un motore a benzina, uno che faccia anche rumore”.

Al momento però l’incontro avvenuto lo scorso venerdì nel quartiere generale della FIA è da considerarsi solo come un colloqui tra le parti, ma da parte di tutti c’è la volontà di apportare dei cambiamenti nei prossimi anni con l’intento di coinvolgere di nuovo tutti i tifosi di Formula 1 che in questi anni hanno abbandonato questo sport o addirittura sono rimasti delusi perché rivorrebbero riascoltare il vecchio rombo delle monoposto, ovvero vorrebbero che le automobili ritornassero a “ruggire” come un tempo.

Iscriviti alla nostra VIP AREA ed entra nel Club di Motori più esclusivo!

Permessi Marketing

Carblogitalia userà le informazioni che tu hai fornito in questo modulo per rimanere in contatto con te fornendoti aggiornamenti e utilizzando i dati a scopo marketing.

Perfavore, facci sapere cosa possiamo mandarti:

Puoi in ogni momento cambiare idea cliccando "Disiscrivi o Unscribe" nella parte bassa delle email che riceverai da parte nostra o contattandoci all'indirizzo press@carblogitalia.it

Ci impegniamo a trattare i tuoi dati con rispetto. Per ulteriori informazioni sulle nostre Politiche di Privacy visita la sezione dedicata sul nostro sito. Cliccando di seguito acconsenti all'utilizzo da parte nostra dei tuoi dati in accordo con i termini di cui sopra.


Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento