buzzoole code

Formula 1, Le Rosse imprendibili anche a Sochi! Durante le prime due prove Libere le Ferrari a Turno, si sono schierati davanti a tutti. In seconda fila ci sono le Mercedes di Bottas e Hamilton

Fallo sapere ai tuoi amici

Oggi sono andati in scena le prime prove libere per il Gran premio di Sochi (Russia). Questa mattina il Finlandese della Ferrari Kimi Raikkonen ha fatto registrare il miglior tempo di 1’36”074 piazzandosi davanti al connazionale della Mercedes Bottas e il pilota inglese Lewis Hamiton. Inizio non molto esaltante invece per il pilota tedesco dell’altra Ferrari Sebastian Vettel. Infatti quest’ultimo si è piazzato dietro all’olandese della Red Bull Max Verstappen ma davanti all’australiano Daniel Ricciardo (Red Bul), il messicano Sergio Perez (Force India) e il brasiliano Felipe Massa (Williams). Per uno dei “padroni di casa” Kvyat questa mattina si è piazzato in 11° posizione. Lo stesso durante la sessione ha girato in pista con un casco particolare: A un anno di distanza dall’incidente al via con Vettel, il russo ha deciso di esorcizzare l’episodio sfoggiando in questa occasione una nuova grafica sul casco, un fumetto di lui a cavallo di un siluro. Il gesto non ha bisogno di commenti visto che è chiaro a tutti quello che ha voluto far intendere il pilota della Toro Rosso. Niente da fare nemmeno per i due piloti della McLaren-Honda Fernando Alonso (13°) e Vandoorne. Le ultime tre posizioni sono occupate dai due piloti della scuderia svizzera Sauber è una da un pilota della Renault.

Sulle monoposto delle “rosse” va registrato un piccolo surriscaldamento che gli è costato il cambio al turbocompressore (il 3° delle 4° consentite da regolamento). Ma la scuderia di Maranello fa fatto sapere che ha optato per il cambio per non correre rischi; mentre il tedesco ha trovato traffico quando ha provato a fare il tempo con gomma supersoft ed è anche incappato in un innocuo testacoda nel finale di sessione, alla curva 16. Va detto che tutti i piloti scesi in pista questa mattina hanno ricordato il pilota 17enne inglese il quale qualche settimana fa è stato vittima di un grave incidente durante una gara di Formula 4. Rimanendo in “tema”, durante tutto il week end russo Fernando Alonso e Carlos Sainz ricorderanno la giovane vittima di 11 anni che è morta soltanto qualche giorno fa sul circuito di Kart dello stesso pilota della scuderia anglo-giapponese.

Invece questo pomeriggio i piloti sono riscesi in pista per effettuare le Libere 2. Come le libere della mattina, anche nel pomeriggio in pista si è visto un dominio assoluto della Ferrari, ma questa volta davanti a tutti si piazza il tedesco facendo registrare un tempo di 1’34”120. Il Finlandese scala in seconda posizione. Mentre in seconda fila si piazzano le due monoposto della Mercedes (Bottas 3° e Hamilton 4°). Dietro ai quattro ci sono Come questa mattina, l’olandese della Red Bull si piazza in 5° posizione, davanti al compagno di scuderia Daniel Ricciardo, Felipe Massa e Kevin Magnussen, il quale si riesce a piazzare in 9° posizione. Il russo della Toro Rosso fa peggio delle qualifiche di questa mattina, infatti non va oltre la 17° posizione. Pomeriggio da dimenticare anche per le due McLaren di Fernando Alonso (12° posizione) e Stoffel Vandoorne, quest’ultimo inoltre dovrà scontare una “penale” per aver raggiunto il limite nei ricambi: la sostituzione di turbo e MGU-H (i quinti da inizio anno) lo ha già condannato a ricevere 15 posizioni di teorica penalità, sullo schieramento di partenza. In coda si piazzano oltre al russo Kvyat, ci sono ancora i due piloti della Sauber Pascal Wehrlein e Marcus Ericsson.

Oggi è stata ufficialmente archiviata le prime due Libere, quindi ora l’appuntamento si sposta a domani con le Libere3 e le qualifiche (in programma alle 11.00 e alle 14.00 sempre su “Sky Sport Formula 1”).  Da questa prima giornata, si direbbe che la Ferrari dopo solo pochi anni da quando c’è il Gp. Di Russia, abbia “asfaltato” anche questo tabù, ma vedremmo domani se effettivamente la “rossa” ormai è pronta a giocarsela e sfidare le pretendenti al titolo anche su questo tracciato (che non è mai stato favorevole alla scuderia italiana).

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento