buzzoole code

Formula 1, Rosberg trionfa a Spa "All'università" della Formula Uno in Belgio vince Rosberg. Il compagno di scuderia chiude in 3°. Le due Ferrari chiudono in 4° (Vettel) e 5° (Raikkonen)

Fallo sapere ai tuoi amici

A Spa-Francorchamps va in scena il 13° appuntamento stagionale per il campionato mondiale di Formula 1. Nico Rosberg parte davanti a tutti è avrà una grande occasione visto che il suo compagno di squadra e leader mondiale partirà dall’ultima posizione a causa di una penalità da scontare per un cambio al motore. In prima fila anche Max Verstappen su Red Bull. Seconda fila invece tutta rossa con le due Ferrari di Raikkonen (terzo) e Vettel (quarto). Dietro Daniel Ricciardo, terzo in classifica mondiale. Alla partenza c’è subito un colpo di scena: Contatto dopo la prima curva tra Raikkonen, Vettel e Verstappen, Tutte le vetture sembrano danneggiate. Sia la Red bull dell’Olandese, sia le due Ferrari sono costrette a rientrare ai box. Mentre C. Sainz esce dalla pista e probabilmente si prepara al ritiro. Al 5° giro il campione del mondo in carica Lewis Hamilton inizia con la sua rimonta: Guadagna una posizione ai danni di Ocon. Tra il 6 e il 7 giro ci sono già i primi ritiri: Ericsson, Button, Wehrlein e Magnussen, quest’ultimo va sbattere violentemente contro le barriere, ma fortunatamente ne esce “illeso”. Verso il 9° giro del Gp. Di Belgio Hamilton e Alonso sono rispettivamente in quarta e quinta posizione. Al 10° giro la gara viene “momentaneamente” sospesa, i piloti dovranno ripartire dalla griglia di partenza. La gara riparte con tante monoposto che hanno adottati dei cambi alle proprie gomme. Rosberg tiene la prima posizione. Ricciardo scavalca Hulkenberg. Quarto Alonso che tiene dietro Hamilton. Vettel è 11° dietro a Grosjean. Raikkonen ultimo al 17° posto con Verstappen davanti a sé, si preannuncia una “vendetta” del primo giro. Al 12° giro assistiamo a un grande duello tra il Finlandese della “rossa” e l’Olandese della red bull: Il ferrarista supera l’avversario che non cede, poi Raikkonen va lungo e taglia la curva. Cede poi la posizione di nuovo a Verstappen per non incorrere in delle sanzioni. Al 20° giro L’inglese della Mercedes completa la sua “rimonta” trovandosi “virtualmente” sul podio, mentre il Tedesco della Ferrari, dopo aver superato Kvyat si porta in 8° posizione, Raikkonen è solo 12°. Al 22° giro Hamilton torna ai box mettendo Gomma gialla, quindi sceglie di non cambiare mescola. Al 23° giro Nasr viene penalizzato di 5’’. Al 26° giro alto grande duello, ma questa volta i protagonisti sono Vettel, il quale sfida Verstappen davanti ai box, poi l’olandese si mette dietro e nel lungo rettilineo dopo la doppia curva in salita si riprende la posizione all’esterno. Verso l’ultima parte di gara Rosberg è ancora leader della gara, dietro ci sono L’Australiano della Red Bull e l’altro pilota della scuderia tedesca. Vettel è in 6° posizione, F. Alonso in 7° posizione, Bottas 8°, Raikkonen 9° e Massa 10°. In Belgio trionfa il tedesco della Mercedes, il quale si riporta di nuovo avanti in classifica mondiale con un vantaggio di nove punti su Hamilton. Sul podio salgono anche Ricciardo in 2° posizione e Lewis Hamilton in terza. Domenica prossima la battaglia tra i due continuerà in Italia durante il Gp. Monza.

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento