buzzoole code

Formula1, Rosberg non la passa liscia La Federazione lo punisce per aver ricevuto “consigli” dal suo team per risolvere il problema al cambio: quindi 2° Verstappen. Raikkonen 5°e 9° Vettel

Fallo sapere ai tuoi amici

Nel post gara ecco che è arrivata la sentenza della FIA: Rosberg viene penalizzato di 10 secondi cedendo così la 2° posizione a Max Verstappn, anche ieri uno dei migliori in gara. La decisione da parte della federazione è stata presa perché il team radio del tedesco ha comunicato al pilota di non “usare la settima marcia”, cosa vietatissima dalle nuove regole. Chissà che questo non sia un ennesimo litigio tra i compagni-rivali di scuderia: un episodio simile successe anche nei giri finali del Gp. Di Baku, ma lì a chiedere “aiuto” alla scuderia Tedesca era Hamilton, perché non riusciva a risolvere un presunto “guasto” sulla sua Monoposto. Ma non ricevette risposta, doveva “risolvere” da solo il suo problema. Questo causò la perdita di molte posizioni, favorendo proprio il compagno di squadra che andò a vincere il primo Gran Premio di Azerbaijan.  Al di là di questo episodio, Nico si è complimentato con l’inglese: “Ha fatto un grande lavoro”. L’Olandese si è detto soddisfatto del podio e ringrazia la Red Bull per l’opportunità che gli stanno dando.

Se i piloti delle prime posizioni sono felici e soddisfatti, lo saranno meno i politi della “Rossa” di Maranello. Vettel, si è dato la “colpa” del weekend disastroso, affermando che la strategia della scuderia andava bene. Di mezzo si è messo anche la FIA, penalizzandolo con 2 punti di penalizzazione sulla patente oltre i 5″ di penalità per la manovra di sorpasso su Massa, portato all’esterno dopo aver perso il controllo della vettura. Ora il distacco dal vincitore del Gp. di Silverstone Hamilton è tanto: ben 69 punti. Neanche Raikkonen riesce a sorridere, nonostante il suo 5° posto.

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento