buzzoole code

Marchionne, dal 2022 metà elettrico, Alfa e Maserati possono fondersi Marchionne ha parlato del futuro di FCA, Alfa e Maserati potrebbero uscire dal Gruppo

Fallo sapere ai tuoi amici

Sergio Marchionne in occasione della presentazione dei risultati finanziari del Gruppo FCA ha fatto alcune dichiarazioni di rilievo riguardo il futuro dell’intera Casa costruttrice. Primo punto riguarda il piano industriale che sarà presentato nel 2018 e che riguarderà la primavera del 2022. Un punto è stato però svelato. Infatti nel 2022 dopo una crescita progressiva la metà della produzione vedrà protagonisti i propulsori elettrici e quindi si avrà un 50% composto da vetture ibride o totalmente elettriche.

Fonte: quattroruote.it
Fonte: quattroruote.it

Dopo il 2019 la Maserati produrrà solo auto “elettrificate”, compresi dei modelli a motore puramente elettrico, supportando così il gruppo per la produzione di questo tipo” . “Non ci sono più dubbi” sulla crescita dell’auto elettrica ha detto l’Amministratore Delegato. Conseguenza delle vicende legate al Dieselgate e alla progressiva penalizzazione del motore diesel da parte dei legislatori che ha cambiato le carte in tavola.
Fonte: carscoops.com
Fonte: carscoops.com

Incalzato dai giornalisti Marchionne ha anche accennato all’ipotesi di fusione tra Alfa Romeo e Maserati, con successivo scorporo dal gruppo FCA. “La cosa è fattibile ma non mi piace parlare di questo argomento”. Altro tema la fine del suo contratto e la successione: “Sicuramente non sarò io a presentare il bilancio del 2019, salvo che non succeda qualcosa che imponga una continuità in quel periodo” ha detto Marchionne.

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento