buzzoole code

Marchionne da lacrime: ecco la lettera ai dipendenti Qui il testo della lettera inviata da Marchionne ai suoi colleghi, applausi

Fallo sapere ai tuoi amici

LaStampa.it ha riportato ieri la lettera scritta da Marchionne ai suoi dipendenti. Oltre alle belle notizie emerge il carisma di leader dell’Amministratore Delegato FCA, che aldilà agli schemi economici dimostra di avere un cuore oltre la facciata fredda. Applausi a scena aperta, vi riportiamo qui il testo pubblicato da LaStampa, il finale emozionante.

Cari Colleghi,
i risultati del primo trimestre diffusi oggi dimostrano che abbiamo iniziato l’anno con forza, registrando significativi aumenti dell’EBIT adjusted e dell’utile netto adjusted, con tutti i settori in positivo. Si tratta di un miglioramento che è lo specchio diretto della vostra determinazione e della tenacia costante nel lavorare insieme per costruire un gruppo competitivo. I ricavi netti sono cresciuti del 3 per cento a 26,6 miliardi di euro. L’EBIT adjusted è stato di 1,4 miliardi di euro, con un margine EBIT adjusted salito al 5,2 per cento, entrambi quasi raddoppiati rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso. L’utile netto adjusted è stato di 528 milioni di euro, in aumento di 497 milioni di euro rispetto al primo trimestre 2015. I veicoli consegnati nel mondo sono stati 1,1 milioni, in linea con lo stesso trimestre dell’anno precedente, mentre le consegne globali di Jeep sono aumentate del 15 per cento.

Fonte: motorionline.com
Fonte: motorionline.com

Nel corso del trimestre, abbiamo ottenuto un continuo miglioramento di utili e margini in EMEA, dove abbiamo anche aumentato la quota di mercato. In NAFTA, abbiamo raggiunto un margine EBIT adjusted del 7,2 per cento rispetto al 3,7 per cento dell’anno precedente e abbiamo confermato la nostra posizione di leader di mercato in Canada. In LATAM, abbiamo mantenuto la leadership nel mercato-chiave del Brasile e abbiamo ottenuto un EBIT adjusted positivo grazie ad un favorevole mix di prodotto, dovuto alla continua salita produttiva del nuovo impianto di Pernambuco, oltre che per effetto delle efficienze produttive realizzate e dei minori costi di marketing. In APAC, le vendite di Jeep sono aumentate del 17 per cento, trainate dal successo della Jeep Cherokee costruita in Cina, che ha potuto contare sul primo trimestre completo di produzione locale. Con la produzione della Jeep Renegade in Cina, iniziata la scorsa settimana, ci aspettiamo che questo trend di crescita prosegua. Abbiamo iniziato il 2016 di slancio anche sul fronte dei prodotti, allargando la portata dei nostri marchi.

Nell’anno in cui ricorre il 75°anniversario dalla nascita, abbiamo proseguito l’espansione globale di Jeep, con l’introduzione del marchio sul mercato indiano all’EXPO 2016 di New Delhi.

Fonte: huffingtonpost.com
Fonte: huffingtonpost.com

Tra gli altri eventi importanti del trimestre:
•La Jeep Renegade è stata eletta “4×4 of the Year 2016” dalla rivista specializzata 4×4 Magazine nel Regno Unito.

•Nello stabilimento di Mirafiori a Torino, è iniziata la produzione del nuovo Maserati Levante, il primo SUV nella storia ultra centenaria del marchio. Grazie all’aggiunta del Levante, che sarà lanciato in Europa a maggio, la gamma Maserati copre ora tutti i segmenti-chiave del mercato mondiale delle vetture di lusso.

•Lo stabilimento di Windsor in Canada ha avviato la produzione della Chrysler Pacifica, che ha già ottenuto il riconoscimento da parte di WardsAuto, entrando nella lista dei dieci migliori interni sul mercato.

•In Brasile, nello stabilimento di Betim, è iniziata la produzione della Fiat Mobi, un modello totalmente nuovo creato per la mobilità urbana.

•Al Salone dell’Auto di Ginevra è stata presentata la Abarth 124 Spider, con prestazioni aggiuntive per gli appassionati della guida sportiva.
Salone di Ginevra, Marchionne: basta carboni ardenti ma non stiamo bene
Desidero ringraziare tutti voi per il contributo che state dando nel portare avanti i nostri progetti comuni. Abbiamo fatto una scelta precisa, quella di stabilire obiettivi in grado di assicurare a FCA un successo a lungo termine e di non accontentarci mai di soluzioni mediocri o di breve respiro. Se manteniamo una mente aperta, se continuiamo a impegnarci, se conserviamo la capacità di reagire rapidamente a un ambiente che cambia in continuazione, sono fiducioso che riusciremo a proseguire nel percorso che abbiamo intrapreso e che porta all’eccellenza.

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento