buzzoole code

MEMORIE: Alfa Romeo 33 Stradale (FOTO) La storia di una delle fuoriserie più bella di tutti i tempi. Scopriamoli su CarblogItalia...

Fallo sapere ai tuoi amici

Bentornati su MEMORIE, la rubrica di CarblogItalia dedicata alle auto storiche italiane.
Come avete potuto capire dal titolo, oggi parleremo di una fuoriserie invidiata da molte case automobilistiche.
E’ stata prodotta in soli 19 esemplari, aveva una tecnologia che, seppur derivante da studi aeronautici, la rendevano una vettura con numeri da capogiro.
Signore e signori, ecco a voi l’Alfa Romeo 33 Stradale.
La 33 Stradale venne progettata sotto diverse mani ed è stata in produzione per soli 3 anni (1967-1969). Il disegno era di Franco Scaglione e a costruirla fu la Carrozzeria Marazzi. La meccanica fu studiata dall’Ingegner Giuseppe Busso, poi data in gestione a Carlo Chiti, cofondatore e responsabile della Squadra Corse Autodelta.
Il telaio, realizzato grazie all’impiego di tecnologie aeronautiche, era costruito con elementi tubolari in acciaio e fusioni in lega di magnesio.
Il motore, posto in posizione centrale, era un V8 da 1995 cm3 costruito interamente in alluminio e magnesio. Disponeva di impianto di iniezione meccanica indiretta Spica con doppia pompa della benzina elettrica e lubrificazione a carter secco. La distribuzione era a doppio albero a camme in testa per bancata, mentre le valvole erano 2 per cilindro inclinate di 48°, più 2 candele per cilindro. Il tutto era accompagnato da un cambio a 6 rapporti.
La potenza veniva limitata a 230 CV DIN erogati ad un regime di 8800 rpm, con un rapporto di compressione di 10:1.
Questa potenza la rende uno dei motori 2.000 cm³ aspirati più potenti mai realizzati.
Lo straordinario peso complessivo della vettura era di 700 kg!!!!!!.
Su strada (o in pista), la 33 Stradale raggiungeva prestazioni inimmaginabili, infatti la velocità massima era di quasi 260 km/h e l’accelerazione da 0 a 100 km/h era compiuta in 5,6 secondi (la rivista AutoItaliana misurò 4,9 secondi).

Fonte: http://autoemotodepoca.altervista.org/
Fonte: http://autoemotodepoca.altervista.org/

CURIOSITA’:
Nessuno dei 19 esemplari era esteticamente uguale. Molte erano le differenze, di cui le più evidenti erano i fari anteriori: 18 hanno due fari, mentre la 19° (attualmente costudita al Museo Storico Alfa Romeo di Arese) ne ha quattro.
– Viene spesso ricordata per essere la prima vettura prodotta ad avere le portiere ad apertura verticale;
– La 33 Stradale quando fu venduta (figurava regolarmente a listino presso i concessionari) era una delle auto più costose sul mercato: ben 9.750.000 Lire contro i circa 6 milioni di una Ferrari.

Fonte: http://www.spideralfaromeo.it/
Fonte: http://www.spideralfaromeo.it/

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento