buzzoole code

MEMORIE: Fiat 133, l’ italo-spagnola sconosciuta agli italiani Un progetto Fiat con marchio Seat che includeva tre auto in una

Fallo sapere ai tuoi amici

Bentornati a MEMORIE, la rubrica dedicata alle auto dimenticate o sconosciute.
Oggi parleremo di un auto nata da un vecchio progetto Fiat, che successivamente venne riproposta per la Seat dato che un tempo era sotto controllo Fiat: la Fiat (o Seat) 133.
La Fiat/Seat 133 venne presentata nel Maggio 1974 all’ Autosalone di Barcellona con l’obiettivo di sostituire sul mercato le datate Seat 600 e 850. Venne importata in diversi stati: Turchia e Sudamerica con il marchio Fiat, mentre in Spagna, Portogallo, Germania e Paesi Bassi con marchio Seat).
Osservando la 133 si intuisce subito che sia un misto di ben tre Fiat: frontale e coda ispirati alla Fiat 126, parte centrale della Fiat 127 e telaio e motore posteriore longitudinale a sbalzo di 843 cm3 da 34 CV della Fiat 850.

Fonte: http://auto.xn----itbkqkfiq.xn--p1ai/images1/seat-133-l-850-8.jpg
Fonte: http://auto.xn—-itbkqkfiq.xn--p1ai/images1/seat-133-l-850-8.jpg

Gli interni erano di buon livello qualitativo ed estetico, ma la strumentazione era la stessa della Fiat 850 limitata al solo tachimetro e indicatore di carburante. Anche l’abitabilità non era delle migliori, però nel 1975 al concorso Auto dell’ Anno giunse al 9° posto. Nello stesso anno, una parte di queste 133 venne venduta anche in Gran Bretagna attraverso Fiat perché Seat non disponeva di distributori locali.
Nel 1977 cominciò la sua produzione anche in Egitto per il mercato interno e per l’ Iraq. Contemporaneamente, fino al 1982 (anno in cui termino totalmente la produzione), sempre attraverso Fiat, cominciò ad essere prodotta in Argentina e venne distribuita anche in altri paesi dell’ America Latina. Qui furono equipaggiate anche con motori di 903 cm3 di derivazione Fiat 127 da 37 e 34 CV. Avrà anche una versione potenziata chiamata I.A.V.A., con qualche elaborazione e leggere modifiche estetiche.

Fonte: http://aws-cf.caradisiac.com/
Fonte: http://aws-cf.caradisiac.com/

In Spagna la sua produzione terminò nel 1979 dove veniva venduta con il marchio Fiat, ma con dicitura “Made by Seat”.
In Italia ne fu mai fabbricata, ne risulta alcuna importazione ufficiale, fatta eccezione per qualche esemplare immatricolato da concessionarie Seat attraverso una importazione parallela riservata ai dipendenti Fiat, che potevano godere di forti sconti.
Stranamente ebbe anche un modesto successo commerciale: ben 190.984 esemplari venduti.
Se vi è piaciuta questa puntata, condividete e continuate a seguirci su Carblogitalia.it

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Christian Truddaiu

Non c'è niente di più bello che ritrovarsi in un'Alfa Romeo a percorrere rettilinei e tornanti di montagna...Oo=V=oO

Rispondi o lascia un commento