buzzoole code

MEMORIE: la Trabant, il mito della DDR – FOTO Alla scoperta dell' "auto del popolo" della Germania dell' Est

Fallo sapere ai tuoi amici

Benvenuti in questa nuova ed esclusiva rubrica: MEMORIE. Questa rubrica è dedicata alle auto dimenticate nel corso della storia, alle vetture divenute ormai obsolete e a quelle semplici 4 ruote che sono state prodotte in talmente pochi esemplari, da non ricordare neanche la loro esistenza.
Oggi, come prima puntata, parliamo di un auto che è stata venduta in oltre 3 milioni di esemplari, ma che con il passare del tempo e l’avvento della tecnologia, è stata quasi dimenticata: la Trabant.

Fonte: http://car-logos.50webs.com/trabant-car-logo.html
Fonte: http://car-logos.50webs.com/trabant-car-logo.html

La Trabant fu un’automobile prodotta dalla casa automobilistica VEB Sachsenring Automobilwerke Zwickau. La sua produzione iniziò negli anni cinquanta nella Repubblica Democratica Tedesca e continuò fino al 1992, quando la Germania si unì.
Senza alcun dubbio, la Trabant era l’unico mezzo di trasporto privato che era possibile acquistare nella Germania dell’ Est dato che era economica, non molto costosa e di facile manutenzione. Di livello superiore c’era solo la Wartburg che poteva essere comprata solo dalla Nomenklatura, dato il suo prezzo era molto alto per un tedesco medio.
Al primo sguardo la Trabant sembra che possa cedere alla prima curva…invece no. La Trabant era composta di due materiali: un telaio di acciaio e una carrozzeria realizzata con materiali plastici: il Duroplast.

Fonte: http://dizionaripiu.zanichelli.it/
Fonte: http://dizionaripiu.zanichelli.it/

Il Duroplast era un materiale pressato di notevole spessore, contenente lana o cotone ed era impregnato di resine. Gli enormi vantaggi che aveva questo materiale erano la sua robustezza, economicità, facilità nelle riparazioni e in più poteva essere riciclato come componente del manto stradale.

Il suo motore era un 2 cilindri a due tempi di 595 cm³ per 25 cavalli. Pesava solamente 45 Kg e ci volevano 8 minuti e 20 secondi per rimuoverlo e sostituirlo con uno nuovo…un record!!!
Le prestazioni erano modeste e l’auto impiegava più di 30 secondi per raggiungere i 100 km/h con partenza da fermo, mentre la velocità massima era di 112 km/h. Il motore originale a due tempi produceva inoltre un notevole fumo dallo scarico. In Italia, per aggirare questi tempi così lunghi, molti proprietari sostituivano il motore originale con quello della Fiat 128.

Fonte: http://petrolblog.com/
Fonte: http://petrolblog.com/

Per avere una Trabant bisognava fare direttamente domanda alla casa produttrice ed aspettare con ansia l’arrivo della lettera che diceva che la vettura era pronta. Solo allora la si poteva andare a ritirare direttamente alla fabbrica di Zwickau. Il problema è che questa lettera ci poteva mettere anche 18 anni per arrivare!!!
Si poteva richiedere solo un modello a persona, per questo spesso le famiglie della DDR, appena nasceva un bambino, facevano domanda a suo nome e, se fortunato a 18 anni, età della patente, poteva tranquillamente ritirare la sua Trabant.

Negli anni ’90 la Trabant è stata usata in alcune comparse nella scenografia dello Zoo Tv Tour del famosissimo gruppo U2 e in più, nei fumetti Disney la macchina del personaggio Paperoga è una “Traballant” parodia della Trabant.

Fonte: http://i542.photobucket.com/
Fonte: http://i542.photobucket.com/

Se vi è piaciuto questa prima puntata di MEMORIE, condividi e seguici.

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Christian Truddaiu

Non c'è niente di più bello che ritrovarsi in un'Alfa Romeo a percorrere rettilinei e tornanti di montagna...Oo=V=oO

Rispondi o lascia un commento