buzzoole code

Mercedes, la nuova Classe A divide qui proviamo a capirla a fondo (FOTO) Presentata ieri la nuova Mercedes Classe A , proviamo a capire le scelte stilistiche e le novità tecniche

Fallo sapere ai tuoi amici

Lanciata per la prima volta nel 1997, Mercedes ha annunciato la nuova versione della Classe A che come previsto è cambiata radicalmente, forse troppo e non è un errore, perché tutti ne stanno parlando ed è proprio questa la pubblicità migliore. Quella 2018 è la quarta serie e a tutti gli effetti diventa il nuovo punto di riferimento del segmento almeno stilisticamente parlando. Esternamente, all’anteriore, sono evidenti i dettagli in stile CLS che disegnano la nuova maschera anteriore. «Nuova Classe A rappresenta l’evoluzione della nostra filosofia di design della limpida sensualità e ha tutte le carte in regola per dare inizio a una nuova era del design – ha dichiarato Gorden Wagener, responsabile design di Daimler AG -. Con forme chiare e superfici sensuali mettiamo in scena l’Hi-Tech e risvegliamo emozioni. Quando le nervature e le linee si riducono al minimo, ciò che rimane sono la forma e il corpo. Gli interni interpretano il concetto di lusso in chiave moderna e in un modo inedito per questa classe di vetture e trasformano la tecnologia intelligente in un’esperienza coinvolgente».

Fonte: Mercedes
Fonte: Mercedes

Quello che parà sarà il vero canone di stile che sarà ripreso dalla concorrenza sono gli interni, di cui già vi avevamo parlato a Novembre, unico particolare che sembra aver messo d’accordo tutti o quasi. L’abitacolo è più spazioso (30 mm di passo e 14 mm di carreggiata anteriore in più) e curato. Emerge già al primo impatto il doppio display sospeso, disponibile in tre versioni: con due schermi da 7”, oppure uno da 7” e uno da 10,25” o addirittura con due display da 10,25”. Porta d’accesso alla Mercedes-Benz User Experience, il sistema Mbux sistema dotato di intelligenza artificiale, comprende i comandi vocali in modo inedito. Non è più necessario dire “imposta la temperatura a 24 gradi”, bensì è sufficiente un “ho freddo”, affinché il sistema modifichi la temperatura. Classe A è la prima vettura che ospita il sistema e ci sono anche i nuovi servizi con le funzioni di navigazione sulla base della comunicazione Car-to-X (informazioni da veicolo a veicolo su avvenimenti rilevati da sensori, come ad esempio una frenata di emergenza o un intervento dell’ESP, oppure rilevati grazie a un messaggio manuale dell’utente, come un incidente lungo il percorso) e il tracking del veicolo che facilita la ricerca dell’auto parcheggiata e invia un messaggio nel caso in cui l’auto venga urtata o rimorchiata.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Ovviamente sono disponibili tutti i sistemi di sicurezza che arrivano a bordo passando direttamente da Classe S, l’ammiraglia Mercedes. A partire dal Distronic, cruise control adattivo con sterzo attivo, e proseguendo con la funzionalità “marcia in coda”: nel traffico stop-and-go in autostrada e su strade simili a scorrimento veloce Classe A può fermarsi per 30 secondi e poi ripartire automaticamente seguendo i veicoli antistanti. C’è anche l’assistenza attiva al cambio di corsia: in autostrada è sufficiente premere la leva dell’indicatore di direzione per cambiare corsia. Dopo, ovviamente, un controllo dell’area circostante da parte dei sensori di bordo.
Il lancio è fissato in primavera, i prezzi non sono stati ancora resi noti. Tre i motori disponibili, abbinabili al cambio automatico doppia frizione 7G-Dct e alla trazione integrale 4Matic. Due i benzina 4 cilindri di 1.6 e 2.0 litri da 163 e 224 cavalli, rispettivamente per A200 e A250, cui si aggiunge il turbodiesel 1.5 litri da 116 cavalli. La più prestazionale è la A250, capace di uno scatto 0-100 km/h in 6,2 secondi e di una velocità massima di 250 km/h.
Quattro infine gli allestimenti, a partire dalla Executive: di serie il sistema Mbux, l’avviamento keyless, il Dynamic Select con quattro programmi di guida, la telecamera posteriore e la retromarcia assistita. Alzando l’asticella troviamo le versioni Business, Sport e Premium, quest’ultima arricchita da elementi aerodinamici AMG e cerchi da 18 pollici. In attesa della nuova Classe A AMG, che andrà a sostituire l’attuale A45 da 381 cavalli.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Iscriviti alla nostra VIP AREA ed entra nel Club di Motori più esclusivo!

Permessi Marketing

Carblogitalia userà le informazioni che tu hai fornito in questo modulo per rimanere in contatto con te fornendoti aggiornamenti e utilizzando i dati a scopo marketing.

Perfavore, facci sapere cosa possiamo mandarti:

Puoi in ogni momento cambiare idea cliccando "Disiscrivi o Unscribe" nella parte bassa delle email che riceverai da parte nostra o contattandoci all'indirizzo press@carblogitalia.it

Ci impegniamo a trattare i tuoi dati con rispetto. Per ulteriori informazioni sulle nostre Politiche di Privacy visita la sezione dedicata sul nostro sito. Cliccando di seguito acconsenti all'utilizzo da parte nostra dei tuoi dati in accordo con i termini di cui sopra.


Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento