buzzoole code

Pneumatici schedati: anche per loro la carta d’identità Come trovare tutte le informazioni, in che modo individuarle e cosa indicano

Fallo sapere ai tuoi amici

“Favorire i documenti”, è una frase spesso minacciosa e carica di ansie per i destinatari: che sia patente e libretto o più semplicemente la carta d’identità, spesso abbiamo sempre timore che qualcuna delle informazioni registrate non siano corrette o in alcuni casi scadute. Non siamo però gli unici a possedere una carta densa di tutto ciò che ci riguarda, anzi: ne esiste una magari meno facilmente leggibile e decifrabile ma molto più dettagliata e di cui coglierne il senso può fare la differenza in termini di sicurezza e conoscenza. Stiamo parlando della carta d’identità per pneumatici, ebbene sì, esiste.

Conoscere tutti quei numeri e lettere che sono presenti sul fianco di tutti i pneumatici è un ottimo modo anche per arrivare preparati a gommisti e rivenditori, non di rado tendenti a rifilare e a vendere un qualcosa che non è. La qualità e la sicurezza garantita dai pneumatici è forse l’aspetto più importante di una vettura, sono a diretto contatto con l’asfalto e non esista tecnologia che tenga per prevenire danni dovuti ad una cattiva tenuta di strada. Non è semplice decifrare i codici presenti sul fianco delle ruote, proviamo a fornire informazioni dettagliate a riguardo.
Pneumatici schedati: anche per loro la carta d’identità
195/65 R 15 91H è una dicitura onnipresente sulle gomme di ogni autovettura. 195 indica la larghezza massima del pneumatico, raggiungibile a pieno carico della vettura. 65 indica il rapporto tra la larghezza ed altezza della gomma partendo dal cerchione: tanto più questo numero è basso, migliore è la tenuta da strada, scarificando però la comodità. La “R” indica il metodo di produzione della gomma, in tal caso la struttura radiale dei fili d’acciaio. La “D” è ormai in disuso e la si trova prevalentemente su macchine d’epoca o serie speciali, indicante un sistema di tipo diagonale. Il numero 15 indica il diametro del cerchione, è una delle indicazioni più importanti perché tale misura è strettamente legata a quanto riportato sul libretto di circolazione. 91 rappresenta l’indice di carico, ovvero la portata massima di ogni singolo pneumatico. Per ultima la “H”, raffigurante l’indice di velocità massima per il quale i pneumatici sono stati progettati.

Per comprendere quali tipologie di gomme sono maggiormente adatte per la nostra auto può venirci utile visualizzare il noto libretto di circolazione, qui tra le varie informazioni elencate vi è in particolare quello delle misure compatibili con il proprio veicolo, sia per quanto riguarda le dimensioni del cerchione che per ciò che concerne larghezza e altezza della gomma. Dunque, conoscere a menadito la “vita” e gli aspetti dei pneumatici della propria autovettura può essere utilissimo sia in fase di acquisto che manutenzione. C’è da dire, infine, che ormai gli italiani sono sempre più attenti ai prezzi e molto spesso preferiscono occuparsi in prima persona di mettere mano alla propria automobile rivolgendosi ad esempio a siti specializzati non solo per l’acquisto di pneumatici ma anche, ad esempio, per comprare olio e additivi come può essere oliomotorediretto.it. Sarà forse anche una conseguenza della crisi economica che ha di fatto invogliato gli italiani a rimboccarsi le maniche?

 

 

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento