buzzoole code

Polemica sui social per il “finto” scarico di Stelvio (FOTO) Non solo Stelvio, anche altri marchi usano il "finto" scarico, qui vi spieghiamo il perchè

Fallo sapere ai tuoi amici

Il web è in delirio e l’obiettivo si chiama Alfa Romeo Stelvio e chi come lei equipaggia il famigerato scarico da molti definito “finto“. Da tempo ormai le Case costruttrici adottano questo metodo per disegnare i terminali delle proprie auto ed è sempre più diffusa la visione di un inserto in plastica dura cromato che simula appunto la marmitta. In questo caso la scelta è perlopiù dovuta ai termini economici e abbinata alla funzionalità. Si tratta di auto senza prestazioni eccezionali e che quindi non si sposerebbero bene con uno scarico originale e dal prezzo di equipaggiamento piuttosto elevato.

Audi Q5
Audi Q5

Tornando al “Caso Stelvio” la situazione è ben diversa e lo dimostrano le immagini qui sotto.
Questa metodologia di impianti, applicata da praticamente tutti i marchi, combina tecnica e funzionalità del sistema. Nonostante si tratti della parte finale della meccanica dell’auto lo scarico ha infatti un ruolo fondamentale all’equilibrio e quindi alla “salute” del motore.
La scelta del doppio terminale se così vogliamo chiamarlo dipende da tre motivi fondamentali: il primo è in molti casi quello di garantire la sicurezza degli impianti ed il fatto che la marmitta deve avere “gioco“, ovvero una certa libertà di movimento, il secondo riguarda il sound che molte volte viene modificato non solo dalle valvole gestibili elettronicamente poste all’interno quanto anche da questi involucri esterni traforati e sagomati secondo necessità, infine c’è un discorso legato alla eventualità di fiamme sprigionabili soprattutto da propulsori di grosse dimensioni.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Insomma, dovesse capitarvi di incrociare per strada un’Alfa Romeo, un’Audi, una Mercedes oppure una Ferrari con questo scarico non fate polemica! Non è certo per risparmiare. Anzi, godetevi il sound e apprezzate le forme dell’auto, perchè se sono così affascinanti, in fondo, è anche merito loro.

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento