buzzoole code

Porsche come Netflix, ecco Passport: l’abbonamento per guidarle tutte Porsche lancia Passport, scopri qui i costi ed il servizio che potrebbe cambiare il modo di concepire l'auto

Fallo sapere ai tuoi amici

Porsche lancia Passport ed entra nell’era degli abbonamenti seguendo la tendenza che nel mondo sta conquistando milioni di persone disposte a pagare un canone mensile per usufruire di servizi praticamente illimitati. Attivo in forma sperimentale negli Stati Uniti, Passport prevede per gli aderenti la possibilità di guidare fino a 22 modelli pagando un canone di noleggio mensile: si parte dal pacchetto da 2.000 dollari (circa 1.700 euro al cambio odierno) che include la sportiva 718 Boxster o la suv Macan S, fino ad arrivare a quello da 3.000 dollari (2.500 euro) che aggiunge all’elenco vetture più potenti come le 911 Carrera S, Macan GTS e Cayenne S E-Hybrid.

Fonte: Porsche
Fonte: Porsche

All’abbonamento mensile vanno aggiunti i costi per l’attivazione del servizio (500 dollari), mentre non ci sono limiti di chilometraggio o di cambi vettura. Porsche Passport entrerà in funzione da Novembre 2017 basandosi su un’applicazione per smartphone, dalla quale i clienti possono gestire il noleggio e le riconsegna delle vetture in base alle rispettive esigenze. Assicurazione, spese di mantenimento, tasse e anche la pulizia sono compresi nel prezzo. Le vetture saranno consegnate al cliente da un addetto. In Porsche hanno scelto di appoggiarsi alla società specializzata Clutch Technologies (basata ad Atlanta come la filiale statunitense della Porsche) per dare vita al progetto. Ovviamente si tratta di una prova che nel caso in cui dovesse riscontrare risultati positivi potrebbe portare Passport in tutto il mondo!

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento