buzzoole code

Raikkonen ha distrutto il turbo, ecco i dettagli dell’incidente Raikkonen si è ritirato per la rottura del turbo ecco le parole di Arrivabene

Fallo sapere ai tuoi amici

È stata la rottura della turbina a provocare il ritiro di Kimi Raikkonen al 21° giro del Gp Australia. Il finlandese era arrivato lentamente ai box con le fiamme che uscivano dall’airscope. Si era lamentato via radio di un calo del motore, ma alla fine quando è sceso dalla macchina ha spiegato: “Non è un cedimento del propulsore perché il motore girava e mi ha permesso di rientrare ai box; c’è stata solo una perdita di potenza”.

Così alla fine si è capito che a cedere era stato il turbo, che nei motori F1 ibridi per regolamento, ricordiamo, è uno solo. In pratica il 1.6 V6 funzionava da motore aspirato; inoltre cedendo il turbo, cede anche il sistema di recupero di energia dal turbo stesso che garantisce una bella quantità di cavalli a sua volta. Anche il fatto che il pilota sia stato fatto rientrare ai box doveva far supporre che il guasto non fosse al motore.“Se avessimo visto in telemetria che c’era un problema al motore, gli avremmo ordinato di parcheggiare subito la macchina a bordo pista senza farlo arrivare ai box”, spiega Arrivabene.

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento