buzzoole code

Scocca Renault sfondata dopo l’incidente, la FIA indaga Dopo lo schianto di Palmer al GP di Montecarlo la FIA indaga sulle cause che possono aver causato il cedimento della scocca

Fallo sapere ai tuoi amici

È soltanto il settimo giro al GP di Monaco e il giovane pilota inglese Jolyon Palmer è già costretto al ritiro a causa di un brutto incidente che lo vede perdere il controllo in pieno rettilineo e poi schiantarsi contro gli air fence all’esterno della prima curva del tracciato: la temibile Sainte Devote. Fortunatamente il pilota non ha riportato alcuna conseguenza ma dalle prime foto di quello che rimane della sua Renault R.S.16 emerge subito un dettaglio inquietante, la scocca di sicurezza ha ceduto fino all’altezza dei piedi; il pilota, fortunatamente ha avuto sufficiente prontezza per ritrarre i piedi al momento del secondo impatto, se così non fosse stato probabilmente avrebbe potuto riportare fratture anche gravi.

La FIA ha ora aperto un’indagine per capire come una scocca, che pure era stata omologata a seguito dei dovuti crash test abbia potuto cedere in una maniera così vistosa. Le indagini si stanno concentrando su gli attacchi del musetto (che sarebbero particolarmente deboli) e sull’effettiva efficacia dei moderni air fence: le innovative barriere ad aria, le quali sono in grado di assorbire una grande quantità di energia ma che poi restituiscono una volta deformate “mordendo” letteralmente la monoposto che vi è rimasta intrappolata.

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Lorenzo Garofano

Studente di Scienze della Comunicazione a Verona con una passione irrefrenabile per l'automobilismo. Il richiamo della pista è l'unica tentazione a cui non so resistere.

Rispondi o lascia un commento