buzzoole code

Ce l’hanno nascosto: arriva ITU la tassa sulla seconda auto Batosta per la seconda auto in arrivo, ecco come calcolare la nuova tassa

Fallo sapere ai tuoi amici

L’Italia dovrà fare i conti con la tassa sulla seconda auto. Si chiamerà ITU, Imposta Trasporti Unica, ed è stata inserita nella Legge di Stabilità per adeguare il paese con le norme della Comunità Europea.

Un’aggiunta al bollo di circolazione che sarà attiva a partire da settembre 2017. Il Premier Gentiloni ha voluto chiarire che si tratta di un momento storico in cui la ripresa del mercato dell’automobile va arginata e scoraggiare l’utilizzo dell’automobile sembra l’unica soluzione possibile per contrastare l’inquinamento.

Fonte: tgcom24.mediaset.it
Fonte: tgcom24.mediaset.it

Gli introiti di ITU andranno a formare un fondo speciale per incentivare l’acquisto di auto completamente elettriche, parliamo di circa 4,3 miliardi di euro l’anno. A quanto pare, la tassa va pagata sulla seconda auto nel nucleo familiare, dove per seconda auto si intende l’ultima che è stata acquistata dalla famiglia in questione.
Per calcolare la cifra esatta è necessario conoscere i kW della propria automobile e moltiplicarli per 4,3 per le auto non affette dal Superbollo, mentre si sale addirittura a 6,9 per le auto sopra i 185kW.

La tassa sarà attiva quando le auto inizieranno a volare. Potete stare tranquilli è un Pesce d’Aprile enorme potete tenere la seconda auto non pensate assolutamente di darla via.
Condividi l’articolo e fai tremare tutti i tuoi amici!

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento