buzzoole code

A Spa Audi riesce finalmente ad ottenere la vittoria e si dimostra l’auto da battere in LMP1 Dopo sei ore di gara la Audi #8 taglia per prima il traguardo a Spa. Suspence e colpi di scena fino all'ultimo momento in LMP2 e GTE Pro

Fallo sapere ai tuoi amici

Ormai si sa: il campionato WEC offre sempre grandissime emozioni e in non poche occasioni ha fatto vedere cose che si faticano a vedere perfino in campionati con gare più brevi ed in teoria più concitate. La 6 ore di Spa di quest’anno non ha fatto eccezione ed infatti la gara è stata continuamente scossa da colpi di scena e sorpassi al limite dell’incredibile, come quello della Audi #8 che a più di 250 km/h ha messo due ruote sull’erba pur di sopravanzare la Toyota #5; la vettura giapponese ha ricambiato il favore pochi metri più avanti con un meraviglioso sorpasso all’esterno della Bus Stop. Notevole anche il sorpasso della stessa Toyota sulla Porsche #1 a tutta velocità in discesa verso Eau Rouge.
La gara è stata segnata anche da vari contatti nei doppiaggi: lo sa bene Nicki Thiim che con la sua Aston Martin GTE Pro si è visto protagonista di uno spettacolare ribaltamento dopo un contatto con una LMP2. Momenti di tensione sempre nella categoria GTE Pro a circa un’ora dalla fine quando alla Ford #66, che era da poco rientrata in pista dopo una lunga sosta ai box causata da noie meccaniche, si è desciappato uno pneumatico proprio nel cambio di direzione nella salita del Radillon spedendo la vettura senza controllo contro le barriere a 200 km/h; fortunatamente nessuna grave conseguenza per il pilota Stefan Mücke.

Fonte: FIA WEC
Fonte: FIA WEC

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Lorenzo Garofano

Studente di Scienze della Comunicazione a Verona con una passione irrefrenabile per l'automobilismo. Il richiamo della pista è l'unica tentazione a cui non so resistere.

Rispondi o lascia un commento