buzzoole code

Tassazione veicoli: addio alla scheda carburante e nuovi tipi di deduzione Cambia la tassazione veicoli. Qui parliamo di deducibilità, detrazioni e scheda carburante

Fallo sapere ai tuoi amici

La Legge di Bilancio 2018 ha introdotto novità riguardanti i veicoli usati dalle imprese adesso divisi in tre differenti categorie.
Avremo dunque tre tipi di deducibilità sui veicoli aziendali.

Veicoli con una deducibilità limitata, dove si può dedurre i costi al 20% rispetto all’ammontare annuo. Riguarda i veicoli usati non soltanto per l’attività lavorativa. Il limite di costo annuo è di 18.075,99 euro.
Veicoli a deducibilità integrale. Sono completamente deducibili le spese relative ai messi usati unicamente per l’attività. L’IVA viene detratta al 100%. Mentre per quanto riguarda i veicoli concessi ai dipendenti ad uso promiscuo, ci sono spese deducibili fino al 70% e il 40% d’IVA. La detraibilità dell’IVA viene decisa dall’articolo 19 bis1 del DPR 633/72.
Dettagli riguardano poi gli agenti di commercio e i professionisti. I primi deducono l’80% delle spese, per un tetto massimo di 25.822,84, nonostante rientrano nella categoria dei veicoli con una deducibilità limitata. I professionisti invece, rientrano nella categoria delle imprese, ma vale solo per un veicolo.

Fonte: Web
Fonte: Web

Addio alla scheda carburante
Dal 1° luglio 2018 non potrà più essere utilizzata la scheda carburante. Questo con l’introduzione del comma 1 bis dell’articolo 164, che permette invece di dedurre le spese carburante per autotrazione, quando viene pagato attraverso le carte di credito o di debito, oppure con un metodo di pagamento che è ritenuto idoneo dall’Agenzia delle Entrate.
Chi ha una automobile aziendale potrà quindi ridurre i costi.

Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento