buzzoole code

Volkswagen Arteon: Coupè spaziosa (FOTO) A Ginevra la Volkswagen ha presentato la sua prima Gran Turismo pensata per accogliere comodamente cinque passeggeri.

Fallo sapere ai tuoi amici

La Arteon è un’ elegante coupé a cinque porte realizzata sul pianale modulare MQB della più conosciuta Passat ma che a differenza di quest’ultima mette in mostra anche una certa sportività tipica delle GT. Il suo compito non sarà facile in quanto dovrà colmare quel “buco” lasciato aperto dalla precedente CC uscita dai listini 2 anni fa. A differenza della CC, la Arteon è più lunga di 6 cm (4,86 m totali) più bassa e più larga (rispettivamente 1,42 m e 1,87 m); a beneficiarne è la personalità (le linee infatti non sono comuni a nessun’altro modello VW) e l’abitabilità interna, con un notevole passo di 2,84 m, guadagnando peraltro il portellone posteriore.

Fonte: Repubblica.it
Fonte: Repubblica.it

La linea esterna è sicuramente quella che in questa vettura, ha impressionato maggiormente: nel frontale spicca la grande mascherina cromata con i listelli orizzontali che ben si raccordano con i fari Full Led; si ha l’impressione di una vettura protesa in avanti e con lo sguardo accigliato. Filante e muscolosa la vista laterale, con una nervatura che percorre in lunghezza tutta la vettura, conferendo così slancio. Quasi accennata, ma anch’essa molto filante la coda, con i fanali orizzontali e il portellone (automatico). Da quest’ultimo si accede ad un bagagliaio molto ampio (563 litri di capacità dichiarata che diventano 1557 reclinando lo schienale) e ben fatto.

L’abitacolo della Arteon è quello di una Fastback Premium; dalle portiere senza cornici, così come sulle coupé, si accede ad un abitacolo molto elegante, con finiture lodevoli sia per qualità al tatto ma anche per la precisione dei montaggi. Una nota di demerito è forse il volante perché troppo simile ad altre vetture del gruppo, addirittura a quello della citycar up!. Dietro al volante c’è il cruscotto digitale con la possibilità di ridurre la grandezza dei tachimetri per permettere di guardare il navigatore senza distogliere troppo lo sguardo dalla strada. Come per il volante, la plancia è comune a quella della Passat (ben fatta e nonostante la somiglianza risulta abbastanza personale), con le bocchette d’areazione centrali che percorrono tutta la plancia fino a congiungersi con quelle del passeggero laterale.Previsto anche un sistema di illuminazione ambientale a Led. Lo schermo del navigatore, touch screen, può essere di 6,5 pollici oppure da 9,2 del Discover Pro.

Fnte: SlashGear.com
Fonte: SlashGear.com

Tantissima la tecnologia a disposizione del guidatore; la vettura è infatti dotata della più recente evoluzione dell’Adaptive Cruise Control, capace di gestire anche le informazioni del GPS e la lettura dei segnali stradali per gestire automaticamente la velocità. Le stesse informazioni, unite ai dati dei sensori e delle telecamere di bordo, permettono di controllare il Dynamic Cornering Light e il Predictive Beam Control. Anche l’Emergency Assist è stato ulteriormente evoluto, introducendo la funzione di rallentamento automatico e ritorno nella corsia di destra fino al completo arresto del veicolo in caso di malore o mancata reazione da parte del guidatore.

Fonte: Repubblica.it
Fonte: Repubblica.it

Per i motori si parla dei collaudati Diesel TDI e dei Benzina TSI da 150 a 280 CV: Al lancio ci sarà il 2.0 TDI da 150, 190 e il BiTDI da 240 CV e il 1.5 TSI a benzina da 150 con tecnologia ACT che disattiva due dei quattro cilindri alle basse andature. I 2.0 TSI invece hanno due livelli di potenza di 190 e 280 CV. Per tutte si potrà optare per l’automatico Dsg, di serie per i 2.0 sia a benzina che diesel, e anche della trazione integrale 4Motion.

Tre sono gli allestimenti che partiranno da quello base denominato “Arteon”, passando per quello intermedio “Elegance” più votato al comfort e al lusso, fino ad arrivare a quello più sportivo e completo “R-Line”.  L’appuntamento con la Arteon è atteso a Giugno presso le concessionarie Volkswagen Italiane con prezzi che probabilmente partiranno da poco più di 40.000 euro.

Vota qui ora gratuitamente da 1 a 5 stelle 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)

Loading...
Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento