buzzoole code

Polestar, la Cupè Ibrida chiamata 1 è adesso ordinabile ad un prezzo stellare (FOTO) Volvo fa sul serio e dà il via al marchio Polestar che lancia la 1, supercar ibrida dalle prestazioni record

Fallo sapere ai tuoi amici

Dal 13 Marzo sarà possibile ordinare la coupé ibrida Polestar 1, il primo modello del costruttore svedese Polestar, marchio indipendente di proprietà del Gruppo Volvo che in origine distingueva le versioni da corsa e ad alte prestazioni proprio della Casa madre di auto come l’ultima XC40.
Su Polestar 1 sarà offerta la formula del noleggio che a fronte di un pagamento di un canone mensile offrirà tutti i servizi di assistenza compresi nel prezzo. Il prezzo per acquistarla c’è, ed è di 140.000 euro. I pre-ordini verranno accettati previo il versamento di un deposito rimborsabile di 2.500 euro. L’attesa sarà però lunga visto che la costruzione è iniziata a fine 2017 in Cina e l’assemblaggio inizierà a metà del prossimo anno.

Fonte: Polestar
Fonte: Polestar

Polestar 1 nasce dalla versione aggiornata della meccanica costruttiva SPA, la stessa delle Volvo S60 e S90 di cui sono stati rivisti il 50% dei componenti per migliorare la guidabilità. Polestar 1 è lunga 450 cm e fa della fibra di carbonio suo strumento principale, leggero e resistente utilizzata per la carrozzeria, per tutta la struttura del tetto e anche come rinforzo per il pianale nella zona tra l’abitacolo e il baule. La fibra di carbonio promette un risparmio di 230 kg rispetto ad un’analoga costruzione in acciaio. Il peso sarà aggravato dal propulsore ibrido.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Il motore è un ibrido ad alte prestazioni, composto da una unità 4 cilindri sovralimentata e da due motori elettrici in prossimità delle ruote posteriori. Collegato al benzina ce n’è un terzo, che funge anche da generatore per le batterie in fase di decelerazione. Le tre batterie, da 34 kWh, assicurano percorrenze fino a 150 km in modalità elettrica.
La potenza complessiva è di 600 CV e conta su ben 1.000 Nm di coppia. Tra le soluzioni tecniche vanno sottolineati l’asse posteriore sterzante e le sospensioni a controllo elettronico sviluppate dallo specialista Öhlins, che dovrebbero migliorare la reattività dell’auto nonostante i pesi e gli ingombri esterni.

Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, metti un mi piace alla nostra pagina Facebook cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento