spot_img

A24 e A25 ecco gli aumenti: tariffe da +10 a +60 centesimi

Ecco la prima notizia istituzionale dell’anno: salgono le tariffe autostradali dell’A24 e dell’A25 che, quest’anno, saranno del 3.45%. Premettendo che gli aumenti, per i veicoli di classe A potranno variare da un minimo di 10 centesimo fino ad un massimo di 60 centesimi, in alcune tratte per via dell’arrotondamento potranno anche non sortire effetti rispetto alle tariffe del 2015.
La “stangata”, come spiegano dalla società che gestisce l’A24 (Roma – L’Aquila – Teramo) e l’A25 (Roma – Pescara) la Strada dei Parchi spa, è dovuta ai rincari delle somme che lo Stato percepisce dalle concessioni autostradali.
Inoltre negli aumenti 2016 c’è anche la somma con quelli del 2015 paventati e poi “congelati” dal Governo.

L’ente Strada dei Parchi ha dichiarato a notizialocale.it “A partire dal 1° gennaio 2015, in conformità al vigente contratto di Concessione con il Ministero delle Infrastrutture dei Trasporti ed a quanto disposto dal Decreto Interministeriale del 31 dicembre 2015, le tariffe di Strada dei Parchi S.p.A. subiscono un aumento del 3,45 %, quale adeguamento agli investimenti realizzati, al tasso d’inflazione programmato(1%) ed al parametro della qualità” hanno commentato in una nota dalla società.

Il concessionario versa il canone di concessione che è pari al 2,4 per cento; l’integrazione del canone Anas del 6%; il corrispettivo di concessione del 28%; l’ex fondo centrale di garanzia del 2% e l’Iva che è pari al 22%. Quindi, Strada dei Parchi su un euro di pedaggio incassa 43 centesimi. E con quei 43 centesimi garantisce manutenzione e sicurezza. Strada dei Parchi è l’unica concessionaria che corrisponde un prezzo di concessione all’Anas, pari a 55,9 mil annui, oltre ai normali canoni. Nel periodo 2003/2015, il Concessionario ha corrisposto all’Anas 670 mil, che certamente non sono finiti nella manutenzione delle strade abruzzesi, a differenza dei 699 mil di investimenti effettuati da Strada dei Parchi nel medesimo periodo di riferimento; l’importo di 699 mil è comprensivo dei contributi ricevuti per le Complanari di Roma (170 mil).

Potrebbe interessarti

Rispondi o lascia un commento

seugici ovunque

21,637FansLike
8,937FollowersFollow
2,467SubscribersSubscribe
- Contenuto offerto da -spot_img

più recenti