spot_img

Bollo auto condonato, novità in arrivo

Il Governo “rottama” cartelle riferite al bollo auto condonato, e non solo, ma solo alcuni potranno accedere ai vantaggi previsti. Qui i dettagli

Il bollo auto finisce ancora una volta al centro del dibattito pubblico, questa volta per un probabile “condono” che sarebbe imminente. Nello specifico saranno cancellate tutte le cartelle con importo fino ad euro 5’000 a beneficio solo di coloro che hanno avuto un reddito complessivo nell’anno 2019 inferiore a 30’000 euro. La misura dovrebbe comprendere anche il mancato pagamento di bollo auto e superbollo e le multe. Coinvolte tutte le cartelle esattoriali emesse tra il 1° Gennaio 2000 ed il 31 Dicembre 2010. Requisito fondamentale è quello di rifarsi alla data indicata sulle cartelle e non a quella di scadenza di bollo e multe. Per ulteriori chiarimenti invitiamo a rivolgersi agli uffici preposti ed autorizzati dal Governo.

Esempi di applicazione. Una multa ricevuta prima del 1° Gennaio 2000 ma finita in una cartella emessa dopo quella data rientra nel condono. Se gli intestatari fossero molteplici e anche uno solo avesse reddito superiore a 30’000 euro allora il provvedimento non sarebbe valido e il debito non risulterebbe cancellato. L’Agenzia Entrate Riscossione secondo quanto riportato sul web cancellerà ogni pendenza entro il 31 ottobre 2021. 

Le Regioni hanno pensato a misure eccezionali di sostegno. Non si tratta di cancellazione delle imposte ma di proroghe al pagamento. Un esempio concreto è fornito dalla Regione Lombardia che si è detta disponibile a rimborsare coloro che hanno pagato l’imposta nel 2020 ma che sono costretti per esigenze lavorative all’utilizzo di una autovettura.

Potrebbe interessarti

Rispondi o lascia un commento

seugici ovunque

21,637FansLike
8,937FollowersFollow
2,467SubscribersSubscribe
- Contenuto offerto da -spot_img

più recenti