spot_img

Un’ecotassa per l’ecobonus, allo studio il nuovo fondo per l’elettrico

C’è una prima bozza di proposta che prevede un’ecotassa per l’ecobonus, qui spieghiamo il funzionamento

Il mercato dell’auto è crollato a picco dopo lo stop agli incentivi con danni rilevanti anche per lo Stato che perde introiti fiscali, iva e vede a rischio migliaia di posti di lavoro (leggi qui il nostro speciale sulla perdita del gettito IVA).
Il Movimento5Stelle ha presentato in Parlamento un ordine del giorno chiedendo al Governo il ripristino dell’ecobonus, per le sole autovetture elettriche, e per applicare detrazioni per le ricariche a casa, elementi che si aggiungono all’ecotassa pensata per le auto che emettono più CO2.

La mancanza di un disegno politico a lungo termine sta di fatto creando non pochi problemi al settore Automotive italiano. Per questo i malumori del comparto iniziano a sentirsi e sta iniziando a muoversi qualcosa. Il Movimento evidenzia l’obiettivo dell’ecobonus: “è non solo di indirizzare il comportamento di consumo e di utilizzo dei mezzi da parte dei cittadini, ma anche di dare certezze a produttori e consumatori sui disincentivi alla circolazione di mezzi inquinanti e consentire all’industria di pianificare gli investimenti”.

L’idea ipotizzata sarebbe quella di mantenere l’ecobonus almeno per tutto il 2022 ma solo per le auto che emettono tra 0 e 20 g/km di CO2, praticamente le sole autovetture elettriche e quelle ad idrogeno. Per supportare poi la vendita e l’installazione delle infrastrutture di ricarica c’è in previsione una misura a sostegno delle colonnine e dei wallbox. La detrazione punterebbe ad una riduzione di dieci quote annuali per il totale del 50% delle spese sostenute con un massimo di spesa di 3’000 euro.

In più, nota dolente, ci sarebbe allo studio una ecotassa per il 2022 con l’obiettivo di finanziare il fondo per l’acquisto dei veicoli elettrici. Questo è quanto si legge in queste ore nelle principali testate nazionali, con una divisione a scaglioni dell’imposta che graverebbe sulle auto nuove vendute per emissioni superiore a 160 g/km di CO2. Di seguito l’esempio di imposta riportato da motor1.

Emissioni CO2 (g/km) Imposta
191-210 1.100 €
211-240 1.600 €
241-290 2.000 €
290+ 2.500 €

Potrebbe interessarti

Rispondi o lascia un commento

seugici ovunque

21,637FansLike
8,937FollowersFollow
2,467SubscribersSubscribe
- Contenuto offerto da -spot_img

più recenti