spot_img

Ginevra: gli occhi sono tutti per la Alfa Romeo Disco Volante (FOTO)

L’Alfa Romeo 1900 C52 è considerata tutt’oggi un modello simbolo in termini di estetica, immagine e concetto. Non a caso viene soprannominata Disco Volante, a riprova del suo aspetto futuristico e non convenzionale. La Disco Volante risale al 1952 e fu allestita dalla Carrozzeria Touring, che ha preso in consegna il progetto della sua erede: si chiama Alfa Romeo Disco Volante by Touring, adotta la base meccanica della 8C Competizione ed è un modello per intenditori, realizzato su ordinazione, che comporta il sacrificio di un esemplare della 8C. La Disco Volante della Touring è stata disponibile fino ad oggi in variante coupé. Al Salone di Ginevra viene esposta anche con carrozzeria spider, com’era già accaduto per la nobile antenata.
Ginevra: gli occhi sono tutti per la Alfa Romeo Disco Volante (FOTO)
La special riprende l’estetica della Touring Disco Volante e adopera la base meccanica della 8C Spider, che garantisce una dinamica su strada molto appagante: le sospensioni sono a quadrilatero, la ripartizione delle masse è ideale (49/51) e l’impianto frenate conta su dischi in materiale composito. Il motore è un otto cilindri a V, da 4,7 litri (450 CV), che lavora in abbinamento ad un cambio sequenziale a 6 marce. La carrozzeria Touring Superleggera è nota per le ricche competenze nella battitura a mano dell’alluminio. Sulla Disco Volante Spider ha utilizzato però la fibra di carbonio, destinata al cofano anteriore, alle minigonne laterali, alla cornice del parabrezza, al coperchio del baule ed all’estrattore posteriore. Ciascun acquirente potrà chiedere la taratura delle sospensioni indicata per il suo stile di guida.

La Touring Disco Volante Spider mantiene invariata l’estetica della coupé. L’unica differenza si trova ovviamente nella parte superiore del corpo vettura, dov’è ora presente un meccanismo studiato ad hoc: Touring Superleggera ha realizzato una struttura in fibra di carbonio, amovibile, dal peso contenuto e facilmente riponibile all’interno di un vano posteriore. I tecnici hanno curato l’isolamento acustico, la protezione dall’aria ed anche la resa aerodinamica, tema fondamentale su un’automobile capace di avvicinarsi ai 300 km/h. Ciascuna vettura richiede 4500 ore di manodopera ed è personalizzabile in maniera diffusa, fattore che incide sul prezzo d’acquisto. La Disco Volante Spider è il modello che rende omaggio ai 90 anni della Carrozzeria Superleggera.

Vuoi conoscere tutte le novità di Ginevra? Carblogitalia ha visitato il salone per te! CLICCA QUI PER ACCEDERE ALLA GALLERIA ESCLUSIVA E METTI MI PIACE ALLA PAGINA

Potrebbe interessarti

Rispondi o lascia un commento

seugici ovunque

21,637FansLike
8,937FollowersFollow
2,467SubscribersSubscribe
- Contenuto offerto da -spot_img

più recenti