spot_img

Moto Guzzi ad Eicma, qui il padiglione con tante novità (FOTO)

All’Eicma di Milano Moto Guzzi presenta la V9 spinta da un motore inedito di 850 cc con distribuzione a due valvole per cilindro, che a 3.000 giri eroga già 62 Nm di coppia massima. Declinata in due versioni, la più classica V9 Roamer che raccoglie il testimone della Nevada e la più aggressiva Bobber, che rappresenta il carattere più ‘dark’ e sportivo dell’Aquila, con i cerchi da 16 pollici e lo stile ‘total black’. Le due nuove Moto Guzzi di media cilindrata si caratterizzano per la grande qualità costruttiva, per le rifiniture curatissime e per l’utilizzo di un materiale nobile come l’alluminio. L’equipaggiamento di serie è ricco e comprende ABS, traction control regolabile ed escludibile, immobilizer, presa USB e una nuova strumentazione dal singolo quadrante circolare. Se tutto questo non bastasse, ci sono gli accessori originali Moto Guzzi, a partire dalla piattaforma multimediale MG-MP che collega la V9 allo smartphone del suo pilota, fino all’amplissima scelta di personalizzazioni.

Fonte: ansa.it
Fonte: ansa.it

Al Salone milanese debutta anche la V7 II Stornello, una scrambler che ricorda la storia Moto Guzzi a cavallo tra il 1960 e il 1974, quando i modelli stradali venivano adeguati per l’offroad. Questa moto rappresenta al meglio il concetto di ‘special di serie‘, cioè di un prodotto con un allestimento ricco prodotto in tiratura limitata. Così l’impianto di scarico Arrow corre aderente al fianco destro, i cerchi a raggi calzano pneumatici tassellati e la sella è allungata.
Fonte: ansa.it
Fonte: ansa.it

Arriva finalmente anche la versione definitiva della MGX-21, cioè la concept che alla scorsa edizione del Salone ha attirato tantissimi sguardi. Si chiama MGX-21 Flying Fortress ed è una moto dedicata ai viaggi ma dallo stile assolutamente caratteristico. Così ecco la coppia di motovaligie rigide integrate con la coda della moto, la spettacolare ruota anteriore in lega da 21 pollici protetta da coperchi in carbonio, le tante parti in carbonio e la strumentazione che incorpora un sistema di intrattenimento. Il motore è da 1.400 cc, infine, guadagna l’omologazione Euro 4 e adotta nuovi scarichi orizzontali con i terminali che corrono lungo tutta la coda della moto.
Fonte: ansa.it
Fonte: ansa.it

Potrebbe interessarti

Rispondi o lascia un commento

seugici ovunque

21,637FansLike
8,937FollowersFollow
2,467SubscribersSubscribe
- Contenuto offerto da -spot_img

più recenti