spot_img

Porsche, scopriamo la nuova Macan che cambia e dice addio ai Diesel (SCHEDA)

Dopo il lancio della prima generazione avvenuto nel 2013 è il momento per la Porsche Macan di rinnovarsi, ed ecco che qualche giorno fa è stato presentato il restyling del Suv sportivo tedesco. Con l’avanzata dell’assedio da parte delle concorrenti come Alfa Romeo Stelvio e BMW X4 la rinfrescata era necessaria e l’intervento è stato apportato principalmente sulla linea e sugli interni, oltre che sulla rosa motori.
Partiamo dall’esterno.

Fonte: Porsche

L’intervento più evidente sulla nuova Porsche Macan è stato apportato al posteriore dove i fanali a Led sono uniti dalla fascia luminosa orizzontale che così diventa ufficialmente il family feeling di tutto il marchio, già presente sulla nuova 911, su Cayenne e Panamera.
Fonte: Porsche

All’anteriore è stato invece affinato il design, con l’integrazione dei fendinebbia nei fari adesso Led di serie (differentemente dalla prima generazione) mentre per avere i Porsche Dynamic Light System Plus (PDLS) si deve aggiungere un importante sovrapprezzo ma i gruppi ottici sono così in grado di regolare il fascio luminoso in maniera intelligente. Anche se sottili, le modifiche a livello di carrozzeria richiamano il DNA sportivo di auto classiche come la 911 e la 918 Spyder e le luci in questo hanno un ruolo fondamentale con i moduli tridimensionali meticolosamente elaborati, come negli stop a quattro punti.
Fascino infondono anche i cerchi da 20″ e 21″ che con i nuovi quattro colori “Miami Blue”, “Mamba Green Metallic” “Dolomite Silver Metallic” e “Crayon” si abbinano ai nuovi pacchetti dell’abitacolo, aumentando ulteriormente le possibilità di personalizzazione della Macan.
Vuoi salire a bordo con noi e scoprire le novità tecniche della Macan? Vai sopra e clicca sulla pagina 2 per continuare a leggere la scheda!

Potrebbe interessarti

Rispondi o lascia un commento

seugici ovunque

21,637FansLike
8,937FollowersFollow
2,467SubscribersSubscribe
- Contenuto offerto da -spot_img

più recenti