spot_img

Obbligo gomme invernali dal 15 Novembre, sanzioni e fermo per chi non è in regola

Scatto l’obbligo gomme invernali, fondamentale per la sicurezza della tua vita a bordo e per non incorrere in sanzioni salate

Obbligo gomme invernali in arrivo! Con il peggioramento delle condizioni stradali la guida diventa una pratica sempre più complicata e pericolosa. Così come ogni anno dal 15 Novembre partirà l’obbligo di equipaggiare la nostra auto con pneumatici invernali. È molto importante fare il cambio gomme e non solo per evitare contravvenzioni: la tecnologia degli pneumatici invernali è differente da quelli estivi e nasce da anni di studio da parte delle Case produttrici.

A partire dal 15 Novembre entrerà in vigore l’obbligo per gli automobilisti di montare gli pneumatici invernali o di equipaggiarsi di dispositivi per l’aderenza come le catene da neve. Non sono invece ammessi altri sistemi come gli spray e le calze. Si tratta di un’ordinanza che dovranno rispettare tutti gli enti di gestione stradale qualora lo ritenessero opportuno per motivi di sicurezza. La normativa sarà attiva fino al 15 Aprile, dopodiché sarà necessario ritornare agli pneumatici estivi. Le sanzioni per chi non rispetto gli obblighi possono essere salate e arrivare anche a 344 euro (partendo da 87). Le Forze dell’Ordine, ritenendolo necessario, possono anche disporre il fermo del veicolo oppure di ordinare l’immediato abbandono della strada intrapresa.

La direttiva indica tassativamente la data di inizio e di fine dell’ordinanza che è fissata e non può essere derogata in alcun modo. Anzi, è necessario fare molta attenzione poiché in alcune Regioni è stata addirittura anticipata. Quindi dipendentemente dalle condizioni climatiche è possibile ridurre o aumentare il periodo di vigenza della norma. Ti consigliamo dunque di visitare i siti istituzionali di Regione, Provincia, Autostrade e Anas per saperne di più.

Quale pneumatico scegliere?

La sigla M+S indica la capacità dello pneumatico di poter affrontare anche condizioni avverse: M+S sta appunto per “Mud and Snow” cioè fango e neve. A questa sigla può essere affiancato il simbolo della montagna a tre punte con un fiocco di neve all’interno, il cosiddetto 3PMSF (“three peak mountain snow flake” appunto), lanciato già dall’inverno scorso. Questo simbolo indica l’omologazione del modello al Regolamento Comunitario 117 riguardo la sicurezza stradale invernale.

Un altro simbolo molto importante presente sulla spalla è quello relativo agli indici di velocità per il tipo di pneumatico. Questa sigla è indicata da una lettera che va da A1 per la velocità minima, e arriva a Y per velocità oltre i 300 km/h. L’indice giusto per la propria vettura è riportato nel libretto di circolazione. Nel caso degli pneumatici invernali è però possibile anche utilizzare dei modelli con un indice di velocità inferiore.

Un’ultima informazione per chi guida ciclomotori a due ruote e motocicli. Questi sono infatti esenti dall’obbligo di pneumatici invernali ma attenzione, non è possibile circolare con gli stessi in presenza di neve, ghiaccio e precipitazioni nevose.

Potrebbe interessarti

1 COMMENT

Rispondi o lascia un commento

seugici ovunque

21,637FansLike
8,937FollowersFollow
2,467SubscribersSubscribe
- Contenuto offerto da -spot_img

più recenti