buzzoole code

Peugeot, allo studio il Mini-Suv 1008 e la sfida è diretta a Jeep (FOTO) Peugeot studia la nuova 1008, qui quello che sappiamo ad oggi del nuovo modello della Casa francese

Fallo sapere ai tuoi amici

Neanche il tempo di presentare al mercato la nuova 208, di cui ti abbiamo parlato in esclusiva assoluta italiana qui, che Peugeot si starebbe cimentando in un lavoro ancor più entusiasmante, un nuovo Mini-Suv che si chiamerà 1008 e che avrà lo scopo ultimo di alzare ancora di più la penetrazione sul mercato del Costruttore francese. Peugeot è sulla cresta dell’onda e la nuova 1008 si posizionerà al di sotto della 2008, di cui è atteso un nuovo modello, e sarà ufficialmente il quarto crossover della gamma. In realtà al lancio manca almeno un anno, si parla del 2020, ed il Suv nasce dalla base attuale della Peugeot 208.

Lunga poco più di quattro metri con spazio a bordo per 5 persone la nuova 1008 sarà un cittadina versatile capace di un carico nel vano portabagagli pari a 350 litri. La piattaforma CMP permetterà poi anche l’implementazione di una versione ibrida, probabilmente la stessa che sarà lanciata su 208 e di cui troverai informazioni nell’articolo che ti abbiamo suggerito all’inizio.
Per renderci conto della portata del progetto di Peugeot basta descrivere le concorrenti, ovvero Volkswagen T-Cross, il futuro piccolo Suv di Jeep e le sorelle made in Opel e Citroen costruite nel Gruppo PSA.

Fonte: autodato.com

I motori a benzina faranno da padroni al lancio. Potrebbero esserci gli stessi propulsori di 108, ad esempio il 1.0 72 cv ed il 1.2 PureTech da 82 e 110 cv. L’elettrica sarebbe proposta con delle batterie da 30kWh ed una potenza superiore, se pur di poco, ai 110cv ed una autonomia di circa 300km.
A bordo sarà proposta l’ultima generazione di i-cockpit, l’originale idea di Peugeot che prevede il volante piccolo, la strumentazione rialzata digitale e l’enorme display centrale touchscreen per l’infotainment, con personalizzazioni per le luce d’ambiente. La trazione sarà anteriore con l’opzione del Grip Control che permette la ripartizione della coppia sull’asse anteriore per affrontare anche i terreni più impervi.
Infine il prezzo partirà da almeno 14mila euro con prime consegne nel 2020.
Ricordiamo che le immagine riportate nell’articolo sono una ricostruzione di quello che potrebbe essere l’aspetto dell’auto in questione. 

Ti piace Carblogitalia.it? Aiutaci a crescere, seguici anche su Instagram cliccando qui!

Rispondi o lascia un commento