spot_img

Rivoluzione Motogp: le possibilità di Rossi di vincere nel 2016

MotoGp sveglia! Tornano le Michelin che, dopo tanti anni di Bridgestone, dal 2016 saranno le nuove gomme per tutti.
Nessun pilota quindi si è potuto allontanare troppo dal circuito di Valencia dove le polemiche, la rabbia e la gioia (a seconda delle parti) sono ancora palpabili.

Il responso di queste prove, come dicevamo, è importantissimo: le MotoGp sono sensibilissime alle regolazioni, agli assetti e al tipo di gomme usate. Quindi è possibile che moto ultra competitive (tipo Honda), vadano in crisi o che altre meno performanti siano avvantaggiate. In ogni caso tutti i team dovranno stravolgere il proprio lavoro e tornare al classico foglio bianco perché nessuno ha dati sul funzionamento delle Michelin.

Fonte: gazzetta.it
Fonte: gazzetta.it

E’ stato proprio Rossi a suo tempo a spingere politicamente l’arrivo della cosiddetta “monogomma” (stesso pneumatico per tutti) perché nessun altro componente tecnico può fare la differenza di prestazione fra una moto e l’altra come una gomma. Celebre la sua battuta “non ho mai visto su un circuito uno con una bandiera Michelin o Bridgestone, nessuno tifa per le gomme, devono essere per forza tutte uguali”. Rossi ovviamente l’ha spuntata ma la scelta non è stata priva di problemi: oggi le moto nascono insieme alle gomme perché la progettazione della sospensione viene realizzata in funzione della gomma. Nel primo test di Settembre Valentino è caduto riportando una escoriazione, queste gomme sono un’enorme incognita. Può farcela a vincere il mondiale? Solo il tempo potrà dirlo certo che citando il Dottore “dal punto di vista biologico da 36 a 37 anni non cambia poi molto!”.

Potrebbe interessarti

Rispondi o lascia un commento

seugici ovunque

21,637FansLike
8,937FollowersFollow
2,467SubscribersSubscribe
- Contenuto offerto da -spot_img

più recenti