spot_img

“Bestia, veloce, pericolosa”, la reazione di Rosberg alla guida della F40

Nico Rosberg alla guida della F40, la leggendaria Ferrari costruita per essere la migliore sportiva di tutti i tempi. Qui il video e le reazioni del Campione del Mondo

“Un sogno diventato realtà” questo il titolo del video pubblicato da Rosberg sul suo canale Youtube alla guida della F40. Pensare che un Campione del Mondo di Formula 1, che di auto veloci e performanti se ne intende, possa avere una reazione simile guidando una Ferrari stradale sembra impossibile. Eppure le immagini raccontano il contrario. Nico Rosberg appare visibilmente emozionato e tratta con i guanti bianchi la leggendaria vettura, esaltandone le caratteristiche estetiche, tecniche e di performance.

Poi l’anima del pilota prende il sopravvento, al minuto 07:16 il video cambia tenore e Nico va in “Push mode”. Rosberg spinge a tutta ed entra in sintonia con la Ferrari F40. Si studiano, si stuzzicano e si mettono alla prova a vicenda.
Il pilota tedesco prova a descriverla.
Inizia affermando “E’ un mattone!” intendendo che la solidità della struttura della Rossa la rende difficile da domare, poi prosegue “E’ incollata alla strada. E’ un mattone incollato alla strada!“merito dell’esigua altezza da terra, appena 12,5 cm per un totale di 113 cm di altezza. Curva dopo curva, staccata dopo staccata, oltre al piacere di osservare il Campione muoversi tra volante, pedali e leva del cambio, l’impressione si fa concreta e Rosberg dice “Honestly this feels quite risky” ovvero “Onestamente, sembra un pò pericolosa”. E’ questa la differenza tra la F40 e le altre.
Oggi si cerca di costruire supercars alla portata di tutti, che anche un non pilota sia in grado di spingere al limite. La Ferrari F40 non è così e impone rispetto anche al più esperto dei manici.

Fonte: http://media.autoblog.it/

It’s so special to drive. It really feels like high risk. You have to be a bit carefull!” Queste le parole estratte dalle impressioni finali dell’ex pilota Meredes “E’ una vettura speciale da guidare. Da l’impressione di essere pericolosa. Per guidarla devi essere prudente.” E’ incredibile come una vettura costruita nell’ormai lontano 1987 e che fa della complessità dovuta alla semplicità la sua arma migliore possa essere ancora oggi il punto di riferimento in termini di emozioni generate in chi la sogna, chi la guarda e chi la guida.
Ogni volta, pensandoci bene, è sempre lei a rendere onore e a testimoniare che l’obiettivo di Ferrari è stato raggiunto ed è anche grazie a lei se un domani Ferrari resterà nelle menti e nei cuori l’auto sportiva per eccellenza nel mondo.
Adesso via, goditi il video.

Potrebbe interessarti

Rispondi o lascia un commento

seugici ovunque

21,637FansLike
8,937FollowersFollow
2,467SubscribersSubscribe
- Contenuto offerto da -spot_img

più recenti