spot_img

Tornano i Tutor, qui tutto quello che devi sapere: come funziona e dove sono

Dopo lo stop alle attività pronunciato circa tre mesi e mezzo fa il sistema Tutor torna in servizio per controllare il traffico autostradale. L’annuncio è arrivato direttamente dalla Polizia Stradale e coincide con il periodo di traffico intenso legato all’esodo estivo.
La Magistratura aveva dato ragione a una azienda toscana la quale aveva rivendicato la primogenitura dell’idea dei Tutor, adottato poi dalla società Autostrade imponendo lo stop.
Il nuovo sistema di rilevazione si chiama SICVe-PM e secondo Autostrade non è più possibile farlo risalire all’idea della azienda toscana.

Fonte: ansa.it/motori

Come Funziona – Il funzionamento del sistema Tutor resta lo stesso, capace di rilevare la velocità media tra due punti di installazione e allo stesso tempo di registrare la velocità al passaggio sotto il dispositivo. Bisogna stare dunque attenti nel rispettare i limiti di velocità in modo da non superarli ne passando sotto il Tutor, che svolge la funzione di Autovelox, ne percorrendo i tratti di strada sottoposti al controllo.

Dove sono Installati – Le prime installazione sono previste in 22 tratti autostradali, con diverse altre in corso di valutazione. Le tratte interessate sono le seguenti: Reggio Emilia-Campegine e Campegine-Parma; Albisola-Celle Ligure e Celle Ligure-Albisola; Valle del Rubicone-Cesena; Faenza-Forlì; Cesena-Valle del Rubicone e Valle del Rubicone-Rimini nord; Firenzuola-Badia e Badia-Fiorenzuola; Allacciamento direzione Roma nord-Ponzano Romano; Ponzano Romano-Magliano Sabina; Magliano Sabina-Orte; San Vittore-Cassino; Cassino-Pontecorvo; Colleferro-Valmontone; Allacciamento direzione Roma sud-Colleferro; San Vittore-Caianello; Baiano-Avellino ovest; Avellino ovest-Baiano; Sarno-Palma Campania; Allacciamento A1/A30-Nola.

Potrebbe interessarti

Rispondi o lascia un commento

seugici ovunque

21,637FansLike
8,937FollowersFollow
2,467SubscribersSubscribe
- Contenuto offerto da -spot_img

più recenti