spot_img

Tasse Auto Storiche, per le “ultraventennali” tasse a picco

Tasse auto storiche . Buone notizie, finalmente, per gli appassionati ed i possessori di auto storiche. La Legge di Bilancio prevede infatti la riduzione dell’importo della tassa di possesso che scenderà del 50% per i veicoli di interesse storico con un’età quindi compresa tra i 20 e i 29 anni.
Il testo della Legge di Bilancio presentato ed approvato nella notte al Senato contiene infatti una norma per cui i veicoli storici con un’età compresa tra i 20 e i 29 anni pagheranno già a partire dal prossimo anno, il 2019, il bollo con una riduzione dell’importo del 50%.

Ora ti starai domanda chi beneficerà dell’emendamento. Ebbene tutte le vetture, a patto del possesso di Crs (Certificato di rilevanza storica) e che lo stesso sia riportato sulla carta di circolazione. Se approvato nelle prossime ore, il regime fiscale sarà attivo a partire dal 1 Gennaio 2019.
Per quanto riguarda invece l’esenzione dal pagamento della tassa di possesso per i veicoli storici con più di vent’anni e meno di trenta era stata abolita con la legge di Stabilità del 2015.
Insomma speriamo che questo provvedimento possa rilanciare nel nostro Paese il mercato delle auto storiche che ha registrato negli anni passati una flessione importante che rappresenta non solo un danno economico, anche un grosso problema nella nostra tradizione culturale.

Potrebbe interessarti

Rispondi o lascia un commento

seugici ovunque

21,637FansLike
8,937FollowersFollow
2,467SubscribersSubscribe
- Contenuto offerto da -spot_img

più recenti