spot_img

Toyota Yaris GR Sport, gli ingegneri hanno lavorato per renderla unica

Toyota mette a listino la nuova Yaris GR Sport, è più di un semplice allestimento e ne esalta le doti dinamiche. Scopri qui come

Toyota strizza l’occhio agli appassionati di vetture sportive introducendo la Yaris GR Sport. Si tratta di un nuovo allestimento pensato per esaltare le caratteristiche dinamiche della Casa giapponese. Molte le personalizzazioni che affinano il look e di cui parleremo nelle prossime righe mentre il propulsore resta il full-hybrid 3 cilindri da 116 cv e 1.5 di cilindrata.   

  • toyota yaris gr sport
  • toyota yaris gr sport
  • toyota yaris gr sport

Primo dettaglio che contraddistingue la Yaris GR Sport è la tinta Dynamic Grey per la carrozzeria, il tetto nero che è una opzione solo su questa versione, per i cerchi da 18″ con dettagli rossi rimandando alla divisione Gazoo Racing. La griglia anteriore a un nuovo design a rete con motivo a G e il diffusore a T che rende più aggressiva l’intera vettura.

Salendo a bordo sono molti i richiami al tema Gozzo Racing, ovvero al marchio utilizzato da Toyota per competere in numerosi campionati automobilistici, con loghi sul volante, sul poggiatesta, sul pulsante di avviamento del motore, sul display e sulla strumentazione.I sedili sono poi rivestiti con materiale contenitivo e confortevole detto Ultrasuede, in evidenza le cuciture rosse a contrasto presenti ovunque, anche sul volante in pelle traforata e sul cambio. Specifici infine i rivestimenti dei pannelli porta con finiture in colore grigio canna di fucile.

  • toyota yaris gr sport
  • toyota yaris gr sport
  • toyota yaris gr sport

Un lavoro impegnativo è stato svolto anche sulle doti dinamiche della vettura attraverso delle modifiche avvenute sia all’impianto tecnico che alla carrozzeria. Le sospensione anteriori e posteriori hanno subito un lavoro di ritaratura per aumentarne la reattività alle basse velocità. Al posteriore le molle degli ammortizzatori sono state rimodulate per ridurre il rollio. Gli ingegneri hanno poi aggiornato il servosterzo per garantire un maggiore confidenza e trasmissione degli input del guidatore. Il risultato è una maggiore precisione nelle traiettorie e negli ingressi in curva. Sul telaio poi rinforzi e supporti su entrambi i lati della vettura hanno migliorato la rigidità torsionale mentre i rivestimenti nei passaruota sono stati installati per ridurre la resistenza dell’aria.

Potrebbe interessarti

Rispondi o lascia un commento

seugici ovunque

21,637FansLike
8,937FollowersFollow
2,467SubscribersSubscribe
- Contenuto offerto da -spot_img

più recenti